Brevi...di corsa

Record d’iscritti nella VM10KM: al via in 6000

Venezia – Il Venicemarathon Club assiste al primo importante record di questa 33^ Huawei Venicemarathon. Venerdì scorso sono andati esauriti i 6000 posti messi a disposizione dall’organizzazione per la VM10KM, ovvero la gara di 10 chilometri che si disputerà sempre domenica 28 ottobre, con un’ora di anticipo rispetto alla Maratona di Venezia. Grande soddisfazione per gli organizzatori che hanno assistito, anno dopo anno, alla graduale crescita di questa manifestazione nata nel 2014 per avvicinare al mondo della corsa e del running anche tutti quegli appassionati non ancor in grado di affrontare una distanza come la maratona. Sempre sul fronte iscrizioni, continuano a gonfie vele anche quelle delle 42K che resteranno aperte fino a giovedì 25 ottobre. 

Venezia e il suo territorio si stanno quindi preparando al meglio per accogliere il lunghissimo serpentone colorato di persone che unirà, idealmente in un lungo abbraccio, la Riviera del Brenta, Mestre e Venezia fino a Riva Sette Martiri, traguardo unico per le due corse.

Correre la maratona in una città d’arte diventa quasi sempre un’occasione turistica, e per questo motivo il Venicemarathon Club ogni anno stipula accordi e convenzioni con musei e istituti culturali che possano arricchire l’offerta e rendere unica l’esperienza di partecipare alla Huawei Venicemarathon, non solo per gli atleti ma anche per accompagnatori e famiglie al seguito.

Ecco allora che anche quest’anno Il Polo Museale Regionale del Veneto concederà l’ingresso gratuito a Villa Pisani a Stra a tutti i partecipanti, da giovedì 25 ottobre a martedì 30 ottobre. Tutto questo oltre, ovviamente, l’apertura straordinaria dello splendido giardino il 28 ottobre, la mattina della gara che, come già annunciato, accoglierà tutti servizi che riguardano la maratona.

Anche la Fondazione Musei Civici di Venezia, il più grande polo museale della città, rinnova la convenvenzione aprendo le porte a tutti gli iscritti e ai loro accompagnatori. Da venerdì 26 ottobre a lunedì 29 ottobre sarà possibile visitare a tariffa ridotta le seguenti sedi museali: Palazzo Ducale; Museo Correr (incluso Biblioteca Marciana e Museo Archeologico); Ca’ Rezzonico – Museo del Settecento Veneziano; Museo di Palazzo Mocenigo; Casa di Carlo Goldoni; Ca’ Pesaro Galleria Internazionale d’arte Moderna; Museo di Storia Naturale; Museo del Vetro di Murano; Museo del Merletto di Burano. Sarà visitabile anche il Museo Storico Navale della Marina Militare, appena ristrutturato e situato in Riva San Biagio, vicino al traguardo della Maratona.

Da settimana prossima entrano anche in vigore le promozioni che Trenitalia – “treno ufficiale” – ha riservato a tutti gli iscritti. Sono previsti sconti del 30% sui biglietti di andata e ritorno per chi decide di usare le lFrecce (Freccia Rossa, Freccia Argento e Freccia Bianca) e gli Intercity per raggiungere Venezia S. Lucia e Venezia Mestre nel periodo compreso tra il 26 e il 30 ottobre. Sconti del 50% sui biglietti regionali di andata e ritorno per chi domenica 28 ottobre raggiungerà la stazione di Mestre in treno. Ma la notizia ancora più importante è che quest’anno verranno adeguati gli orari di partenze e arrivo alla stazione di Mestre di alcuni treni (Rovigo, Vicenza, Bassano, Conegliano, Trieste e Portogruaro) per consentire ai runners di prendere le ultime navette che portano in partenza a Stra.

Tutte queste iniziative che promuovono l’utilizzo dei mezzi pubblici proiettano Venicmearathon verso un nuovo importante traguardo, quello di diventare il prossimo anno un evento ad “Impatto Zero”. L’edizione 2019 è stata, infatti, scelta dalla Regione Veneto come evento pilota per il progetto di tutela ambientale e del territorio “Zero Waste Blu sport events for territorial development”.

Per maggiori informazioni: www.huaweivenicemarathon.it

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *