News

Samuele Licata campione italiano Juniores nei 400 ostacoli; super Carpinteri nei 100 e 200

Grande prestazione del gelese Samuele Licata che ad Agropoli conferma il suo grande momento di forma dominando i 400 h. Super Carpinteri doppio bronzo (100 e 200) juniores. Leonardi secondo nei 400 promesse

Samuele Licata

Sotto il sole di Agropoli (Salerno), si chiude oggi la tre giorni dei Campionati Italiani Juniores e Promesse. Colori siciliani a tinte forti con l’impresa (annunciata) di Samuele Licata, della Milone Siracusa, che si è laureato campione italiano nei 400 ostacoli, categoria Juniores. In finale (qualificato con il tempo di 54.17 ) impone la sua legge migliorandosi ulteriormente e fermando il crono a 52.07. Alle sue spalle, l’atleta gelese allenato da Massimo Bianca,  si lascia Puca (52.27) e Sibilio (52.90).  Un successo che va anche a Bianca, i suoi ragazzi volano e questo è sicuramente merito dello schivo tecnico siracusano, parole quando servono, fatti tantissimi…

Alessia Carpinteri – foto siciliarunning

In Campania la Sicilia si accende anche grazie ad Alessia Carpinteri che centra due medaglie di bronzo. Nei 100 piani, l’atleta di Solarino tesserata per il Cus Catania, chiude in 11.68 con 15 centesimi tolti al proprio limite e pass per i mondiali junior. La vittoria alla  18enne Margherita Zuecco (Atletica Vicentina) 11.56. Nei 200 Alessia Carpinteri ripete posizione e gran tempo 24.12, alle spalle della neo campionessa italiana Mollet Kouakoa (Atletica Vicentina in 23.87) e della Berton (23.96).

Alice Mangione – foto Facebook

Spostandoci alla categoria Promesse, grande giornata anche per Alice Mangione, nissena ma tesserata per l’Atletica Brescia. L’under 23 ha conquistato il   bronzo sui 400 metri con il tempo di 55.06 e il titolo italiano di categoria nella 4×100, insieme, tra l’altro all’altra siciliana, Chiara Torrisi e alle due nuove compagne di squadra, Pedreschi e Cavese. La Torrisi ha chiuso al sesto posto i 100 piani (Promesse) con il tempo di 12.11

Nei 400 è argento l’etneo Giuseppe Leonardi (Carabinieri Sez. Atletica) battuto solo da Daniele Corsa (Fiamme Oro PD – 46.61) con il tempo di 47.08

Nel Disco Juniores terzo posto per il palermitano Danilo D’Alessandro (Cus Palermo) con la misura di 46.03 (49.59 la sua qualifica).

Impresa sfiorata per la 4×400 Promesse della Milone Siracusa (Giuseppe Gullotta, Alfio Finocchiaro, Mario Bianca, Samuele Licata) che giunge al quinto posto con il tempo di 3.20.28 a soli 15 centesimi dal record regionale dell’Atletica Virtus Acireale “vecchio” di quattro anni.  

La 4×400 della Milone Siracusa

Gli altri risultati degli atleti siciliani (IN AGGIORNAMENTO)

Juniores:

Nei 10000 della marcia sesto posto per Grazia Pusilico (Cus Catania) in 54.03.61 Nel salto in lungo Valentina Agata Rubino (Cus Catania) entra in finale e chiude all’ottavo posto con la misura di 5.69. Nel Triplo Lorenza Moscuzza (Milone Siracusa) chiude la sua finale all’ottavo posto con la misura di 14.16. Ottavo posto per Riccardo Pezzinga (Cus Catania) con 2 metri (percorso netto fino ai tre errori a quota 2.03). 

 Promesse:

Clara Tasca (Cus Catania) arriva vicina al podio nei 3000 siepi, 11’09”81 il suo tempo. Oggi la gelese chiude 19a nei 1500 (4.49.58). Nel Martello Nicoletta Cipriano (Cus Catania) chiude la sua gara con un nono posto. Nei 100 piani finisce quarto Nicholas Artuso (Atletica Villafranca) con il crono di 10”53. Titolo per Polanco Rjio in 10.42. Nel Disco quinto posto accompagnato da un’ottima misura per Isidoro Mascali (Cus Palermo). L’etneo ottiene la misura di 49.94 Nel lungo Edward Flawkson centra la finale e chiude al 12° posto (6.95).

 

 

 

 

 

 

 

 

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *