News

Presentata l’edizione 2019 della Coppa Sant’ Agata: 33 le discipline coinvolte

Dal nuoto, al rugby, dalla vela, al beach volley, la mini olimpiade in salsa catanese coinvolgerà circa 3000 atleti. E il 3 febbraio si corre la 4a Coppa Sant'Agata

Catania. 33 discipline sportive, 8 delle quali paralimpiche, 3000 atleti impegnati nelle gare, 100 società coinvolte. Sono i numeri “pesanti” della kermesse sportiva che da domani e fino a domenica 3 febbraio  farà da corollario alla festa di Sant’Agata.  La manifestazione è stata illustrata stamattina presso la Sala Giunta di Palazzo degli Elefanti, alla presenza, tra gli altri, del primo cittadino della città etnea Salvo Pogliese, dell’assessore allo sport Sergio Parisi, del Presidente del Comitato per la Festa di Sant’Agata Francesco Marano e del delegato del Coni Catania Enzo Falzone.

Sala affollata anche da organizzatori, presidenti di società e rappresentanza di atleti che animeranno la settimana sportiva “agatina”. Un salto di qualità, si è infatti passato dalle 24 discipline coinvolte, dello scorso anno, alle 33 di quest’anno, cosa questa che fa tanto assomigliare l’evento ad una mini olimpiade. Di scena anche alcuni degli impianti storici della città, dalla piscina Nesima che questa settimana ospiterà i campionati italiani master di tuffi e la Coppa Sant’Agata di nuoto, e lo stadio Angelo Massimino (Cibali) protagonista di due veneti. Sabato due febbraio, anniversario della morte dell’Ispettore capo Filippo Raciti, si svolgerà il triangolare di calcio tra una rappresentativa di Magistrati, della Questura di Catania e della Polizia Municipale.

Domenica, la pista del Cibali invece vedrà partenza e arrivo della 4° edizione della Coppa Sant’Agata, gara podistica organizzata dalla Fortitudo Catania e che ha ripreso le fila dello storico Trofeo Sant’Agata. 24 ore prima la camminata che da piazza Cavour (il borgo di Catania) porterà fino in Cattedrale, per un momento anche di unione e Fede. In mezzo tanto sport, dalla ginnastica artistica, al rugby, dalla vela al tiro con l’arco, passando dal bridge e fino al beach volley. Spazio anche ad otto attività paralimpiche coordinate dal delegato provinciale del Cip Catania Claudio Pellegrino, con ciliegina sulla torta la presenza della nazionale italiana femminile di sitting volley. Al termine della conferenza stampa di stamane, il presidente della Fortitudo Catania, Salvo Milotta, accompagnato da Patrizia Strazzeri vincitrice al femminile dell’edizione 2018 della Coppa Sant’Agata, ha consegnato simbolicamente i pettorali. Il numero uno è andato a Salvo Pogliese, il due a Sergio Parisi, il 3 a Falzone. La piccola olimpiade catanese vivrà il suo epilogo nel pomeriggio di domenica 3 febbraio con le premiazioni di tornei e gare, in programma presso l’Aula Magna del Palazzo della Cultura di via Vittorio Emanuele.

Tags

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *