Il 17 settembre il 1° Trofeo Città Metropolitana di Palermo


Si rinnova l’appuntamento podistico palermitano di settembre con il 1° Trofeo Città Metropolitana di Palermo, in programma domenica 17 settembre nel capoluogo siciliano. La location è sempre la stessa l’asse viario di via Libertà, dall’altezza di piazza Croci in direzione piazza Politeama.

Una manifestazione che di nuovo ha solo il nome ma che è consolidata nell’organizzazione a marchio Universitas Palermo che quest’anno vedrà al suo fianco il C.U.S. Palermo, che proprio nel 2017 celebra i suoi 70 anni, di vincente e avvincente attività. Una presenza attiva quella degli “universitari” che porteranno in strada alcuni dei loro migliori mezzofondisti tutti nel giro della nazionale italiana.

La kermesse podistica è patrocinata dall’Amministrazione Comunale di Palermo e dalla Città Metropolitana e ha come obiettivo anche quello di fare conoscere, apprezzare e vivere le bellezze del capoluogo, mettendo in primo piano il suo immenso patrimonio architettonico.

La gara è valida come 9a prova ufficiale del Grand Prix Sicilia di corsa su strada 2017 con l’organizzazione che punta a superare i 1000 atleti iscritti.

Tra i partner dell’Universitas anche NutriSicilia, insieme per portare avanti una campagna di sensibilizzazione verso una corretta educazione alimentare accompagnata da una sana pratica di attività motoria, per la prevenzione delle malattie e il miglioramento del benessere fisico e mentale.

La gara si svilupperà su un circuito di circa 2,5 km omologato dal Gruppo Giudici Gare FIDAL da ripetere 4 volte per un totale di 10 km, con partenza e ed arrivo in Via della Libertà, nei pressi di Piazza Antonio Mordini. Gli atleti attraverseranno via della Libertà nel tratto compreso tra l’incrocio con Via Notarbartolo (escluso) e quello con Piazza Castelnuovo/Ruggero Settimo (incluso) e l’intero perimetro a costeggiare il Tempietto della Musica di Piazza Castelnuovo.

PROGRAMMA DI DOMENICA 17 SETTEMBRE
Ore 8:00 – Ritrovo giuria e concorrenti Piazza Antonio Mordini (Piazza Croci)
Ore 10.00 – Partenza Batteria Unica 10 km
Ore 11.30 – Cerimonia di Premiazione

(3) Comments

  1. Luigi

    Salve, non capisco come mai il circuito da ripetere di 2,5 km X 4 volte, quando la città ha tantissime strade e posti bellissimi in cui si può pensare di far svolgere il tracciato di 10 km (meno noioso) da percorrere una sola volta.

    1. Raimondo

      E perché non la organizzi tu una gara in una strada o posto bellissimo meno noioso di via Liberta o piazza Politeama (che posti brutti, un vero scempio!) invece di criticare il lavoro degli altri? I " posti bellissimi " ci sono, occorrono altri organizzatori bellissimi: tu sei uno di questi o usi solo la bocca per offendere senza alcun senso il lavoro degli altri? COMPLIMENTI A INO ED A TUTTI GLI ORGANIZZATORI UNIVERSITAS, VIVA IL CENTRO DI PALERMO!

  2. Francesco

    Caro Luigi di solito le 10 km importanti sono tutte in circuiti, dovresti documentarti .Gli ultimi campionati italiani 10 km erano un circuito. Perché ? Meno costi + spettacolo per la gente che lo vede.Qualche volta ho assistito ad una gara retta senza circuito.Ti assicuro che è molto monotona. Il problema sono i doppiaggi. Ben vengano i percorsi omologati FIDAL in attesa di un campionato italiano su strada a PALERMO Rispettabile Sig. Raimondo nel momento in cui la finanza metterà il naso nelle asd e in tutte queste gare dove si paga spariranno tutti questi benefattori e organizzatori di gare che prendono i soldi dal proprio bilancio familiare per coprire le spese. Amatori svegliatevi disertate le gare o fatevi un circuito organizzato da voi STESSI non fatevi rubare i soldi.Credetemi non ci sono benefattori. Vi faccio una proposta chiedete agli organizzatori il 20 % di quello che hanno ricavato dalle iscrizioni (i vostri soldi)da destinarlo come montepremi per tutte le categorie . Vediamo chi accetta .Rendiamo pubblici i bilanci entrate e uscite delle gare su strada così evitiamo che qualche benefattore rovini la propria famiglia. Rimettendoci ogni anno tanti soldi. Scusa .... avevi detto 'il lavoro degli altri' ė un lavoro a titolo gratuito o retribuito ? TI SALUTO E TI RISPETTO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *