La scomparsa di Salvatore Stuppia…il ricordo di Giusi Parolino


Si sono svolti questo pomeriggio presso la Parrocchia San Pio X di Agrigento i funerali di Salvatore Stuppia, scomparso ieri mattina a causa di una malattia incurabile. Stuppia, ex culturista e lanciatore, era nato a Caltanissetta nell’agosto del 1961 e viveva ad Agrigento dov’era sposato con due figli. Una persona esemplare, una bella persona, strappato alla vita, che lui amava, in maniera così tragica così repentina. Tra gli amici che fino all’ultimo gli sono stati vicini anche la giavellottista agrigentina Giusi Parolino suo il messaggio che ci piacer riportare… 

Con un dolore profondo come la perdita di una bella persona non puoi pensare ad una gara…nessuna concentrazione. ..nessuna priorità. … ma pensi alle cose che perdono soprattutto i familiari e gli amici quando una persona ci lascia. La morte di Totò non è soltanto un lutto è un vuoto ed è l’ennesima sconfitta che noi esseri umani non possiamo lottare contro il male. Nella sua ultima telefonata mi sottolineava l’importanza dell’amicizia, quella vera e leale, come costante nella vita di una persona. Ricorderò per sempre le sue belle parole di stima nei miei confronti…troppo gentile come sempre. Ti prometto Totò che manterro’ le promesse che ti ho fatto. Ciao To“.

Infine un messaggio che Giusi Parolino affida al nostro portale…” le medaglie conquistate hanno valore soltanto se chi le porta ne è degno fuori dai campi di atletica…”