Primo piano

Trecastagni ancora protagonista del podismo nazionale e regionale

La macchina organizzativa, dopo la grande esperienza dei Campionati nazionali del 2015, è sempre più rodata. È quasi tutto pronto per la 31a edizione della Trecastagni Star, in programma domenica 1° maggio. “È vero – dice l’organizzatore Pippo Leone – dopo 31 anni, e con l’esperienza del 2015, tanti particolari fanno ormai parte del nostro background. Devo dire però che ogni edizione è un’emozione Manifesto TrecastagniStar 2016nuova, e noi proviamo a dare sempre di più in termini organizzativi. Diciamo che gli Assoluti ci hanno consentito di capire che possiamo andare oltre, che questa gara è un appuntamento di prestigio e come tale lo trattiamo e vogliamo sia trattato”.

CENNI DI STORIA. Una corsa lunga 30 anni. Per restare in tema, si potrebbe riassumere così la storia di una manifestazione, la Trecastagni Star, che da più di 3 decenni esalta il podismo nazionale e internazionale nella bella terra di Sicilia.

Era il 1986 quando Pippo Leone, anima della gara e cittadino di Trecastagni, decise sull’onda dei grandi successi azzurri dell’epoca di allestire una kermesse su strada.

Allora, era il 31 maggio, la prova prende il nome di Trecastagni Star e il siciliano Salvatore Nicosia entra nell’Albo d’oro della manifestazione etnea. L’anno successivo e per altri due è toccato a Salvatore “Totò” Antibo aggiudicarsi la gara. Quella del 1989 fu un’edizione storica: gli organizzatori schierarono al via oltre a Totò, anche Alberto Cova e Stefano Mei, in una ipotetica rivincita degli Europei di Stoccarda ’86.

Il primo successo straniero arriva l’anno successivo con Joseph Kipsang, keniano, dopo il tanzaniano Sambu fu la volta di Francesco Panetta e siamo nel 1992.

Dal ’93 al ’99 è tutta una sventagliata di nomi keniani con il grande Paul Tergat in evidenza (’93 e ’94).

Nel 1999, il primo posto a Trecastagni lo conquista Massimo Vincenzo Modica, l’anno successivo Francesco Bennici e nel 2001 Stefano Baldini.

L’albo d’oro della kermesse su strada comprende anche Giuliano Battocletti. Dal 2004 al 2008 sono ancora i keniani a farla da padroni. Il tricolore ritorna a svettare a Trecastagni nell’edizione del 2009 quando si impone Denis Curzi e nel 2010 con il campione italiano Daniele Meucci. Nel 2011 il Kenia si riprende lo scettro con Eric Kipkemei Chirchir. Nel 2012, trionfo del ruandese Sylvain Rukundo. Ancora la scuola africana nel 2013 con il keniano Peter Bii. Due anni fa si impone il tre volte campione italiano (10000, cross e 3000 siepi) Jamel Chatbi. Nella stagione scorsa, quando il trentennale è coinciso con i Campionati nazionali assoluti e giovanili, la Trecastagni Star, corsa a fine maggio, ha visto assegnare i titoli provinciali individuali e di società, per la categoria master, e sarà ricordata come la prova di GP più partecipata degli ultimi anni. Ad entrare nell’Albo d’oro, sempre curato da Michelangelo Granata, è Luigi Spinali. Santa Saitta vince fra le donne.

 PROVA DEL GRAND PRIX REGIONALE. La 31a Trecastagni Star sarà valida come quinta tappa del 22° Grand Prix regionale di Corsa, categorie Senior e Master M/F. Dunque i risultati ottenuti faranno cumulo per la classifica finale, individuale e a squadre, del Grand Prix. Già previsto un ricchissimo PACCO GARA e, gustosa novità, il PASTA PARTY per tutti a fine competizione.  Infine, si correrà sullo stesso percorso, omologato dalla Iaaf, su cui nel settembre scorso sono stati assegnati otto titoli tricolore.

2000 metri in totale per ogni giro. Le vie e le piazze attraversate: (PARTENZA) Piazza Aldo Moro, Corso Italia, Piazza Marconi, Via Umberto, Via Luigi Sturzo, Corso Sicilia, Piazza S.Alfio, Via Madonna Del Riposo, Corso Italia, Piazza Aldo Moro (ARRIVO).

RACCOLTA BENEFICA PER L’UNICEF – Anche il primo maggio, in occasione della Trecastagni Star, sarà possibile effettuare donazioni all’Unicef, con cui la Sicilpool ha l’onore di aver sottoscritto una convenzione della durata di tre anni, firmata poco più di un anno fa a San Pietro Clarenza.

CAMBIA IL PROGRAMMA. TUTTI IN GARA LA MATTINA. Come stabilito dal calendario del Grand Prix, si gareggerà di mattina. Cambia l’orario della Trecastagni Star che, nelle edizioni precedenti,  vedeva il clou nel tardo pomeriggio.

Domenica primo maggio 2016, la partenza è fissata – per tutte le categorie – alle ore 9.30.

UFFICIO STAMPA

Scarica il regolamento (già presente anche nell’apposita sezione download del sito GP Sicilia) Regolamento 31 TRECASTAGNISTAR

siciliarunning.it realizzerà un ampio reportage fotografico della manifestazione.

Tags

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *