Sostieni SiciliaRunning

Caro lettore da settimane la redazione di siciliarunning lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi e affidabili anche sulla emergenza Coronavirus, in un momento lavorativo difficile tra gare podistiche annullate ed eventi saltati.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento difficile. Grazie!




News

”Roma Riparte”: trionfo Irabaruta-Yaremchuck. Grande prova di Vincenzo Agnello

La prima 10km su strada nella Capitale è un successo coi top runner. Emozione nel circuito tra Arco di Costantino e Terme di Caracalla. Caldo e umidità protagonisti, ma non manca lo spettacolo

Roma è ripartita. Di corsa. Su strada, sui 10 km di “Roma Riparte-Riparti Roma”: start dall’Arco di Costantino, a due passi dal Colosseo (sessanta anni fa scenario dell’arrivo della maratona di Abebe Bikila), e col traguardo dentro lo stadio d’atletica Terme di Caracalla-Nando Martellini. In mezzo un circuito su via Delle Terme di Caracalla a completamento dei 10km. Quasi 80 runner invitati si sono sfidati sull’asfalto capitolino, nell’evento organizzato da FIDAL Lazio e da Roma Capitale. Le gare si sono svolte in sicurezza e nel rispetto delle norme anti-covid, per partecipanti e per il pubblico che ha voluto godere del passaggio di atlete e atleti lungo le strade della Capitale o all’interno dello stadio Martellini. Protagonisti, oltre agli atleti e la corsa su strada, sono stati il caldo e l’umidità che hanno alzato il livello di difficoltà. Le vittorie sono andate a Olivier Irabaruta, atleta del Burundi tesserato Quercia Trentingrana col crono di 29:17 tra gli uomini, e a Sofiia Yaremchuck, ucraina di casa a Roma con addosso i colori di ACSI Italia Atletica col crono di 33:47, tra le donne.

UOMINI : Parte fortissimo il portacolori dell’Esercito Said El Otmani che fino al km 5 comanda con distacco, poi paga lo sforzo e vede il sorpasso di Olivier Irabaruta (Quercia Trentingrana) e poi di un altro atleta del Burundi, con addosso i colori dell’Atletica Casone Noceto, Onesphore Nzikwinkunda. Alla fine Irabaruta primo in 29:17, Nzikwinkunda secondo in 29:59 e terzo El Otmani in 30:11. Seguono Vincenzo Agnello (Parco Alpi Apuane) in 30:28 e Daniele D’Onofrio (Fiamme Oro Padova), con 30:46. Non termina la gara Stefano La Rosa, che molla tra terzo e quarto km.  

DONNE – Non riscrive il personale nella ‘sua’ Roma, ma l’ucraina Sofiia Yaremchuk (ACSI Italia Atletica) domina quasi per tutta la gara. Chiude in 33:47. La sfida è più alle sue spalle, per gli altri posti sul podio. Per il secondo si impone la portacolori de La Fratellanza con 34:26 Maria Chiara Cascavilla; dietro Fatna Maraoui (Esercito), terza con 34:34. Sara Carnicelli (Athletica Vaticana/35:18) quarta, poi la rappresentante di #ILoveRun Athetic Terni, Cavaline Nahimana (35:40).

Gli atleti allenati da Tommaso Ticali sono protagonisti a Roma. Maiuscola la prestazione di Vincenzo Agnello, con una gara maiuscola. Il portacolori del gruppo sportivo Parco Apuana è andato al di la di ogni più rosea previsione.  Ottima anche la prova di Alessio Terrasi che con una gara in rimonta si è classificato undicesimo assoluto precedendo molti atleti piu’ quotati di lui. Nella gara femminile buona la prova delle portacolori dell’atletica Bagheria ,Barbara Vassallo si è classificata dodicesima assoluta e Francesca quattordicesima .

Foto Gianluca Vannicelli/FIDAL Lazio

 

Tags

Sostieni SiciliaRunning

Caro lettore da settimane la redazione di siciliarunning lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi e affidabili anche sulla emergenza Coronavirus, in un momento lavorativo difficile tra gare podistiche annullate ed eventi saltati.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento difficile. Grazie!




Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *