Brevi...di corsa

Presentata la CRAI CagliariRespira

CAGLIARI –  Si è tenuta questa mattina, giovedì 29 novembre, la conferenza stampa di rito prima della CRAI CagliariRespira, la mezza maratona che si terrà domenica 2 dicembre presso la Fiera di Cagliari. A presentare l’evento a media, sponsor e associazioni Marco Benucci, membro della Commissione consiliare Sport, e Paolo Serra, Presidente dell’ASD Cagliari Marathon Club.

CRAI CagliariRespira, arrivata alla sua undicesima edizione, è un evento organizzato dall’ASD Cagliari Marathon Club con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale, dell’Assessorato allo Sport, alla Cultura e alla Pubblica Istruzione del Comune di Cagliari, l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Cagliari, l’Ordine dei Medici della Provincia di Cagliari, l’Ente Parco Molentargius-Saline e sotto l’egida e approvazione tecnica del Comitato Regionale Sardo FIDAL.

Vi porto i saluti dell’amministrazione comunale – ha esordito Benucci – che crede in questa manifestazione e le riconosce un ruolo fondamentale nella divulgazione delle buone pratiche sportive e della salute. È importante che manifestazioni come questa riescano a creare una sinergia tra sport, ecologia, salute e solidarietà”. 

 

Sul versante organizzativo è Paolo Serra a fare il punto della situazione. “Ci saranno 3700 atleti provenienti da ogni parte d’Europa e d’Italia. Si distribuiranno sulle quattro competizioni previste: si contano 200 bambini che correranno le KidsRun di sabato 1 dicembre alle 15, oltre 1000 atleti per la mezza maratona, altri 400 per la KaralisRun 9.9 e 2000 per la SeiKilometri non competitiva”. Tra le grandi conferme ci saranno anche la Quarta giornata ecologica, la terza edizione di Rock’On CagliariRespira, il versante musicale della manifestazione che distribuirà undici band lungo tutto il percorso dei 21km, e il terzo anno dell’iniziativa Corsa e Solidarietà: le iscrizioni per la SeiKilometri potranno infatti essere acquistate attraverso una delle undici associazioni aderenti, contribuendo alla realizzazione dei loro progetti. Ecco i nomi delle associazioni: Special Olympics, AMICI (Associazione malattie infiammatorie croniche intestinali), Abbracciamo un sogno, Associazione 10 aprile (familiari delle 140 vittime Moby Prince), Diversamente Onlus/ASD Progetto Filippide, Passu passu e La Carovana. Una menzione particolare va alla raccolta fondi End Polio Now, creata e gestita dal Rotary Club con il preciso obiettivo di contribuire concretamente all’eradicazione della poliomielite, traguardo fissato per il 2025.

Per quanto riguarda i top runner, invece, sempre presente sulla griglia di partenza Said Boudalia, presenza assidua e vincitore incallito della CRAI CagliariRespira, per la compagine femminile, si gioca in casa con Claudia PinnaAhmed El Mazoury, atleta azzurro ospite di questa edizione e allenato da Boudalia, si presterà anche a differenti test di valutazione sulla prestazione sportiva in vista degli imminenti Campionati Europei di Cross.

 

L’organizzazione di questa undicesima edizione è stata complessa così come sottolineato dal Presidente Fidal Sergio Lai. “E’ un peccato che, per una questione di inagibilità, il campo Coni per quest’anno non possa ospitare la CRAI CagliariRespira ma è incredibile il grande lavoro fatto da Paolo Serra per garantire la buona riuscita dell’evento, che è un vero gioiello sportivo per tutta la città di Cagliari”.

Aspetto sottolineato anche da Gianfranco Fara, Presidente Coni, che ha voluto manifestare il suo entusiasmo per una manifestazione che per undici anni è stata portata avanti con coraggio e determinazione, rendendola una delle mezze maratone più ambite in Italia.

 

Modifica percorso – “Tengo molto a ringraziare il Centro Servizi per le Imprese e soprattutto Gianluigi Molinari per l’ospitalità riservataci all’interno della Fiera Internazionale della Sardegna”. Quest’anno infatti, come sottolineato da Paolo Serra, sia la partenza che l’arrivo della CRAICR18 sarà all’interno della Fiera, con ingresso su piazzale Marco Polo. Uno spazio che sarà appositamente allestito per ospitare tutte le competizioni, quelle dei bambini comprese, e vare aree di expo per ritiri pacchi gara, segreteria e deposito sacche e bagagli.

Ci saranno delle limitazioni al traffico – ha concluso Benucci – per questo chiediamo pazienza ai cittadini: Cagliari ha bisogno di giornate come questa del 2 dicembre”.

LE DISTANZE – La CRAI CagliariRespira scalda i motori della sua 11a edizione: si partirà alle 10 di domenica 2 dicembre dando il via a una grande orda di atleti che correranno tra le vie di Cagliari lungo un percorso veloce di 21,0975 km disteso su un unico giro cittadino. Si parte all’interno della Fiera Internazionale della Sardegna, passando attraverso tutta la città, dal centro storico alle zone del Poetto e delle Saline del Molentargius, tagliando il traguardo sempre all’interno della Fiera stessa, dall’ingresso sul piazzale Marco Polo. Oltre alla Mezza, è stata reintrodotta una vecchia conoscenza della manifestazione: la KaralisRun 9.9 è la gara che si presta come via di mezzo tra la mezza e la SeiKilometri. Tra le non competitive, sempre presenti le tre KidsRun (400mt, 800mt e 1200mt) che si disputeranno sabato 1 dicembre ore 15 nell’apposito spazio adibito all’interno della Fiera e la SeiKilometri, del 2 dicembre. La competizione, anche per questa edizione, sarà valida per il Campionato Sardo Militare e Forze di Polizia di Mezza Maratona sia per Corpo di appartenenza che Individuale; sarà inoltre previsto un premio speciale in occasione del “10° Memorial Delio Serra”, riservato al vincitore della categoria MM65 maschile e successive.

 I NUMERI – Chiuse lunedì sera le iscrizioni online per la 21km e la KaralisRun 9.9 ed i numeri dei partecipanti sono confortanti. In tutta Italia nelle prove competitive quali maratone e mezze maratone si stanno registrando forti cali di partecipazione, la notizia positiva è che invece alla CRAI CagliariRespira si conteranno in totale delle varie distanze almeno 3.700 partecipanti. Nella gara principale, la mezza maratona, saranno al via in 1100 con circa 50 stranieri provenienti da 10 nazioni estere. Nelle iscrizioni si registrano gruppi di inglesi, francesi, un iraniano, olandesi, diversi belgi e un gruppo di polacchi. Per la KaralisRun 9.9km si contano 400 iscritti. La SeiKilometri e le KidsRun rimangono, come ogni anno, una sorpresa dell’ultimo minuto, proprio perché ci si potrà iscrivere fino al giorno stesso della gara. Per la SeiKilometri non competitiva, fino ad ora, si registrano intorno alle 2000 presenze, destinate a un ulteriore aumento fino al 2 dicembre stesso. Per le KidsRun stesso ragionamento ma al momento si contano circa 200 bambini.

 IL PERCORSO – 0-5km – Fiera internazionale della Sardegna, direzione parcheggi Coni – via Rockfeller – v.le Diaz – Piazza Amendola – via Roma – Largo Carlo Felice – via Mameli – via Caprera – corso V. Emanuele – v.le Trento. 5-10 km – v.le Trieste – via Roma – v.le Diaz – v.le Campioni d’Italia – v.le Poetto. 10-15 km – v.le Poetto – Lungomare Poetto Marina Piccola – Lungomare Poetto (Cavalluccio marino) – Lungomare Poetto (poco oltre l’Ospedale Marino) 15-21 km – Parco Molentargius Saline – Ciclo-pedonale La Palma – Piazzale Marco Polo- traguardo finale all’interno della Fiera internazionale della Sardegna. Un giro di 21 km e ben poche difficoltà. Fondo regolare sia per l’asfalto che per lo sterrato. Sono solo due i punti in cui il percorso potrebbe dare problemi: si tratta della salita del Largo Carlo Felice, nei primi chilometri, che testa da subito le capacità di resistenza degli atleti, e degli ingressi in via Roma/lungomare Poetto: il vento di maestrale è una prerogativa cagliaritana un po’ in tutte le stagioni, soprattutto nei pressi della stagione invernale e in zona porto.

 

CORSA E SOLIDARIETA’ – La CRAICR18 rinnova il suo connubio con l’iniziativa dal nome Corsa e Solidarietà: grazie al progetto nato dall’idea del Direttivo dell’ASD Cagliari Marathon Club, lo sport incontra ben nove Associazioni benefiche che finanzieranno i loro progetti e attività grazie alla vendita dei pettorali per la SeiKilometri non competitiva. Ogni associazione aderente

ha una sua precisa mission, raggiungibile proprio attraverso l’investimento del ricavato dalle iscrizioni. Ecco i nomi di questa undicesima edizione: Special Olympics, AMICI (Associazione malattie infiammatorie croniche intestinali), Abbracciamo un sogno, Associazione 10 aprile (familiari delle 140 vittime Moby Prince), Diversamente Onlus/ASD Progetto Filippide, Passu passu e La Carovana. Ci sarà inoltre una nuova iniziativa in collaborazione con la Rotary Foundation dal nome “END POLIO NOW – CRAI CagliariRespira & Rotary”: si tratta di un’iniziativa solidale che si svolgerà con le stesse modalità previste per le altre associazioni ma con l’obiettivo specifico di lottare per l’eradicazione della poliomielite. La raccolta fondi coinvolgerà tutti i club Rotary della Sardegna, i due club RotarAct dell’area vasta col supporto dell’Innerwheel Cagliari.

ROCK’ON CAGLIARIRESPIRA– Per il terzo anno consecutivo, torna Rock’On CagliariRespira: non solo sport ma tanta musica pronta ad animare le strade di Cagliari, dal centro storico al Poetto, seguendo il tracciato della mezza maratona cagliaritana più partecipata della Sardegna. Le migliori band musicali saranno predisposte lungo tutto il percorso della gara per regalare entusiasmo, grinta e un grande incoraggiamento ai numerosi atleti partecipanti. Rock’On si inserisce a pieno tra le grandi conferme del 2018, soprattutto dopo aver ottenuto un grande successo nella scorsa edizione e grazie al travolgente entusiasmo suscitato negli atleti così come nel suo pubblico. Sono undici le band che suoneranno live durante la mezza: Last Criminal ExplosionMarco LeoAmaliaRoosterSONE MORE SIZEToy HammerBluff, Alcoholic Alliance DisciplesWhiskey in the jar – acoustic duoTanzler SideGlee’s – Musica di Irlanda e Sardegna.

 

 

Cesare Monetti

Ufficio Stampa

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti

Close