Brevi...di corsa

Etna Extreme – 100 km del vulcano ancora nel segno di Monica Casiraghi ed Enzo Taranto

Entrambi sono arrivati a Bronte con gli stessi obiettivi e li hanno centrati in pieno, è stata quindi vittoria con record della gara per gli atleti che, dopo aver vinto nel 2017, sono riusciti a entrare nella storia abbassando ambedue il miglior tempo, di una cinquantina di minuti Enzo Taranto, e di quasi un’ora e un quarto Monica Casiraghi, fermando il cronometro rispettivamente a 10h16’10” e 11h57’28”.

Mentre la fortissima primatista italiana e campionessa mondiale nel 2003 ha avuto gioco facile, il siciliano, per vincere, ha messo in campo tutta la sua saggezza tattica gestendo gli avversari con grande freddezza e staccando al termine della corsa di circa 20 minuti Santo Monaco, già vincitore nel 2016 e detentore del record. In terza posizione l’atleta marsalese Michele D’Errico.

“Una corsa durissima ma ancor più affascinante”- ha dichiarato Monica Casiraghi-“trovo irresistibile l’idea di correre l’intero giro intorno all’Etna in ambienti unici e meravigliosi. Questa è senza dubbio una delle 100 km più belle che abbia mai corso”.

Il percorso, che attraversa il territorio di tutti i comuni che lambiscono il cratere sommitale, accumula oltre 2.400 metri di dislivello positivo arrivando fino a 1.900 metri di quota di Rifugio Sapienza attraversando colate laviche e fitti boschi, con sempre sullo sfondo il cratere fumante di sua maestà l’Etna.

L’evento, organizzato da Etna Free Sport & Emotion in collaborazione con ASD Ecotrail Sicilia col patrocinio del Comune di Bronte, è anche un’occasione per una vacanza con la famiglia grazie alle visite guidate e alle altre attività gestite dalla Pro Loco cittadina.

Il prossimo appuntamento è per l’8 settembre 2019.

Le classifiche complete sono pubblicate sul sito www.100delvulcano.com

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *