Sostieni SiciliaRunning

Caro lettore da settimane la redazione di siciliarunning lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi e affidabili anche sulla emergenza Coronavirus, in un momento lavorativo difficile tra gare podistiche annullate ed eventi saltati.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento difficile. Grazie!




News

Antonio Trio “accarezza” gli 8 metri

L'atleta siciliano, nel pomeriggio di oggi, nel corso del meeting disputato a Palermo ha saltato 7.96 nuovo record personale. Esordio stagionale per Ala e Osama Zoghlami. PB dello junior Meli nei 400

PALERMO – Un altro balzo in avanti per Antonino Trio nel lungo. Sulla pedana di Palermo atterra a 7,96 (+0.2) il saltatore messinese, tre centimetri in più del 7,93 con cui a Savona il 27enne dell’Athletic Club 96 Alperia era riuscito a pareggiare il personale indoor. Si migliora anche il compagno di allenamenti Andrea Pianti (Cus Sassari) con 7,84 (+1.5). Nel mezzofondo Osama Zoghlami (Aeronautica) va a segno sui 1500 con il personale di 3:43.58 superando il gemello Ala Zoghlami (Fiamme Oro, 3:44.09) in quello che era l’esordio stagionale per i due specialisti dei 3000 siepi. In evidenza nei 400 metri lo junior Riccardo Meli (Cus Palermo) che toglie quasi un secondo al suo primato con 47.59. Ernesto Pascone nell’alto salta 2.08. Nei 200 donne, Martina Cusimano, brilla con 24″85. La manifestazione provinciale di oggi si è disputata nella pista di atletica dell’impianto del Cus Palermo di via Altofonte nel capoluogo siciliano. 

In attesa dei risultati.

Sostieni SiciliaRunning

Caro lettore da settimane la redazione di siciliarunning lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi e affidabili anche sulla emergenza Coronavirus, in un momento lavorativo difficile tra gare podistiche annullate ed eventi saltati.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento difficile. Grazie!




Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *