NewsPrimo piano

Al via il Grand Prix regionale di corsa 2019: si comincia il 3 febbraio con la Coppa Sant’Agata

Undici le prove, saranno rappresentate tutte le province della Sicilia, con quelle di Catania e Palermo che raddoppiano. A Castelbuono il campionato regionale di società Master. Cambiano due date

Undici prove a rappresentare tutte le province della Sicilia, solo Catania e Palermo doppieranno i loro impegni; gare sotto l’egida della Fidal a marchio Bronze (uno dei tre distintivi che certificano il livello delle gare inserite nel calendario nazionale della federazione di atletica leggera); circuiti omologati, standard qualitativi elevati e a misura di atleta. Si presenta così, il 25° Grand Prix Sicilia di corsa 2019 che prenderà il via il 3 febbraio 2019  da Catania con la quarta edizione della Coppa Sant’Agata.

Ideato e coordinato da Ignazio Gagliardi, il circuito 2019 ha visto la luce con la firma di un protocollo d’intesa da parte dei presidenti delle società organizzatrici: Atletica Fortitudo Catania, Libertas Atletica Bellia, Polisportiva Atletica Bagheria ed Equilibra Running Team, Atletica Canicattì, Podistica Messina, Track Club Master, Running Modica e Il Castello Città di Modica, Universitas Pa e Gruppo Atletico Polisportivo Castelbuonese, Atletica Valverde, Floridia Running e 5 Torri Fiamme Cremisi.

Rispetto alla prima stesura del calendario (da noi pubblicato ad inizio di dicembre) ci sono alcune novità. Le prime riguardano le date di alcune gare:  viene anticipato il Trofeo Kalat a Caltanissetta, che non si disputerà più a maggio ma il 17 MARZO. Cambia data anche il Trofeo del Mare (Bagheria) non più il 31 marzo (giorno in cui si disputerà il VIVICITTA’) bensì il 14 APRILE.  

Confermate le altre tappe: si comincia il 3 FEBBRAIO da Catania con la 4a Coppa Sant’Agata, la manifestazione che da tre anni ha ripreso le fila dello storico Trofeo Sant’Agata.  Il 17 FEBBRAIO tempo di cross con il Grand Prix nazionale di corsa campestre in programma a Piazza Armerina. Due gli appuntamenti di MAGGIO: il 5 il terzo Memorial Claudio Giudice a Canicattì, il 19 la terza edizione del Memorial Annarita Sidoti a Gioiosa Marea.  Il 9 GIUGNO protagonista la provincia di Ragusa, con il VI Trofeo Raffaele Denaro – Città di Modica;  il 16 GIUGNO tutti a Castelbuono per Aspettando il Giro 3° Trofeo Città di Castelbuono. Proprio Castelbuono sarà campionato regionale di società Master M/F. Fine estate con  la StraFloridia a Floridia domenica 1 SETTEMBRE e con Corriamo Valverde l’otto SETTEMBRE a Valverde. Chiusura di circuito a Trapani,  giorno 13 OTTOBRE, con la classica Sale&Saline.

 

Cambia  la quota di partecipazione  da 8 e 10 euro (rimane invariata ad otto euro, la tassa relativa alla gara di corsa campestre) aumento giustificato dagli organizzatori con l’offerta di livelli organizzativi che dovranno essere sempre al top. Maggiori servizi agli atleti, con i due euro in più che serviranno ad ammortizzare anche l’aumento dei costi delle gare nazionali.

Dicevamo undici gare, un netto taglio rispetto alle 16 del GP 2018; per entrare in classifica, gli atleti dovranno disputare almeno 9 prove. Le 2 prove scartate valgono come bonus nella classifica individuale. Da quest’anno verranno introdotti premi in denaro per le prime sei società maschili e femminili che a fine stagione usufruiranno di un “tesoretto” di 150,00 euro in egual misura.

Per l’assegnazione delle prove del Circuito gare Nazionali FIDAL Bronze – 26° Grand Prix Sicilia 2020, verranno preferite le società che avranno offerto, nel corso della stagione 2019, le migliori garanzie organizzative; le società subentranti verranno scelte adottando un criterio a “rotazione” all’interno della stessa provincia;

Tutti i percorsi delle gare su strada saranno di 10 km certificati e omologati dai giudici Fidal, mentre gli atleti UOMINI appartenenti dalla categoria SM75 in poi e le DONNE dalla categoria SF60, gareggeranno su distanze non superiori ai SETTE chilometri.

Il circuito segue le norme 2019 emanate dal Comitato regionale della Fidal Sicilia, la più importante riguarda quella legata alle distanze. Così come recitano le norme federali “al fine di creare armonia tra le manifestazioni é necessario creare la priorità, in relazione al livello di manifestazione”.  Pertanto i livelli di priorità saranno i seguenti: Nazionale, Regionale e Provinciale. Per quanto riguarda le manifestazioni non stadia (corsa su strada, marcia, corse in montagna, trail) sarà possibile organizzare due manifestazioni (della stessa tipologia) nello stesso giorno tenendo conto che: tra manifestazioni nazionale e regionale la distanza geografica non dovrà essere inferiore ai 180 km; tra nazionale e provinciale non inferiore ai 200 km; tra due regionali non inferiore ai 150 km; tra regionale e provinciale 150 km. Non si potranno organizzare più gare (della stessa tipologia) nello stesso giorno all’interno della provincia.

 CLICCA QUI PER LE NORME E L’ASSEGNAZIONE PUNTEGGI

 

 

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *