Maratonina Blu Jonio sotto il segno di Mohamed Idrissi e Alessia Tuccitto


Uno strepitoso Mohamed Idrissi si è aggiudicato la VI edizione della Maratonina Blu Jonio che si è disputata stamani a Riposto. L’atleta della Mega Hobby Sport, ha fatto gara a sé, fermando il crono su 1h10’01. Gara tutta votata all’attacco per l’atleta allenato da Giampaolo Mantegna, che ha sfruttato al massimo le sue potenzialità e il percorso veloce e scorrevole.

Alle sue spalle, con un distacco di poco superiore ai tre minuti, l’ottimo Francesco Nastasi (Ortigia Marcia), a ruota, racchiusi in appena 40 secondi, il giovanissimo Alberto Amenta, Filippo Lo Piccolo e Abdelkrim Boumalik. Se spettacolare è stata la prova di Idrissi, maiuscola è stata quella, al femminile, della ventenne di Solarino Alessia Tuccitto che ha regolato le avversarie dall’alto della sua freschezza atletica e della sua età, chiudendo con un perentorio 1h20’51 (solo 33 uomini hanno fatto meglio di lei) . Gara in solitaria per la tesserata del Cus Palermo e palcoscenico per le inseguitrici, che hanno dato spettacolo, alla fine la seconda piazza è stata per Elena Terracciano (Archimede Siacusa) autrice di una ottima seconda parte di gara; a seguire Rosalba Ravì Pinto (Atletica Nebrodi), Annalisa Di Carlo e Edna Caponnetto, queste ultime tre racchiuse in pochi secondi. Poco più di 800 gli atleti giunti al traguardo, non pochi i ritiri e questo anche a causa delle temperature più che primaverili e il ritorno all’ora solare, difficile da metabolizzare nell’immediato. A fare da prologo alla gara, la sfida degli atleti in handbike che hanno goduto del veloce percorso. Alla fine l’ha spuntata Giuseppe La Rosa in 48’38, seguito da Salvo Campanella (48’45) e da Martino Florio (1h05’59) che ha avuto qualche problema nella catena di trasmissione. La manifestazione è stata  organizzata dalla Podistica Jonia Giarre con il patrocinio dei comuni di Riposto, Mascali e Fiumefreddo di Sicilia, tutti attraversati dalla lunga onda colorata e festante dei podisti. Ottima l’organizzazione della società guidata da Angelo Vasta per un evento che ha ancora una volta ha sfoderato tutto il suo fascino per un percorso che costeggia il litorale ionico etneo, con l’Etna a fare da “severo” guardiano. Premiazioni finali con i rappresentanti delle istituzioni locali a premi per collaboratori, enti ed associazioni di volontariato che hanno contribuito all’ottima riuscita della manifestazione.  La gara di Riposto è stata valida come sesta e penultima prova del Grand Prix regionale di maratonine; ultimo appuntamento in programma il 26 novembre a Gela, con Vincenzo Iraci (Universitas Palermo) e Rosalba Ravì Pinto (Atletica Nebrodi) ancora in maglia Oro, ad un passo dal successo finale. 

Sulla pagina FB di siciliarunning la photogallery dell’evento

 

Classifica uomini (km 21,097)

  • Mohamed Idrissi (Mega Hobby Sport) 1h10’01
  • Francesco Mastasi (Ortigia Marcia) 1h13’09
  • Alberto Amenta (Atletica Libertas Scicli) 1h13’20
  • Filippo Lo Piccolo (Good Race Team) 1h13’37
  • Abdelkrim Boumalik (Atletica Canicattì) 1h13’49

 

Classifica donne (km 21,097)

  • Alessia Tuccitto (Cus Palermo) 1h20’51
  • Elena Terracciano (Archimede Siracusa) 1’29’20
  • Rosalba Ravì Pinto (Atletica Nebrodi) 1h31’10
  • Annalisa Di Crlo (Mega Hopbby Sport) 1h31’17
  • Edna Caponnetto (Valle dei Templi Agrigento) 1h31’54