Sostieni SiciliaRunning

Siciliarunning da dieci anni è al servizio dei suoi lettori. Per continuare ad informare e a informarti Siciliarunning ha bisogno del tuo sostegno. Aiutaci con un tuo libero contributo.




News

Hybla Major 100: vittorie di Paolo Bravi e Lorena Brusamento

Firme Doc per la prima edizione della 100 chilometri che da Caltagirone ha portato gli atleti ad Avola. La manifestazione, organizzata dalla Palombella Running, ha assegnato anche i titoli italiani ACSI sulla distanza

Avola (Sr). Sono Paolo Bravi e Lorena Brusamento (G.S Gabbi) i vincitori della prima edizione della Hybla Major 100. Il testimonial della Soucony, più volte in azzurro e campione italiano della 12 ore, non ha avuto particolari problemi nel gestire la gara e ha coperto la distanza di 100 chilometri, in 8h23’13. “Vittoria bella in una gara difficile – ha affermato Bravi – qui in Sicilia la gente è cordiale e mi sono trovato subito bene”. Adesso un po’ di vacanza nella vostra terra, il giusto premio dopo una gara spettacolare in un contesto spettacolare”. Alle sue spalle Filippo Castriotta in 9h01’18. Primo dei siciliani il siracusano Corrado Buscemi (Trinacria Palermo) in 9h24’52, quarto assoluto.

Straordinaria la prova dell’atleta padovana, reduce dal successo al Magraid, che ha fermato il crono a 9h17’14 finendo al terzo posto assoluto dietro i due atleti uomini.

“Bellissima gara, percorso difficile ma affascinante – le parole della Brusamento – ho fatto della regolarità la mia forza. E’ la seconda volta che vengo in Sicilia (cento chilometri di Noto tre anni fa n.d.r.) sono sicura che ci ritornerò presto”. Alle sue spalle è giunta Francesca Ferraro (Emozioni Sport Team) in 10h27’50, terza l’esperta ultramaratoneta Luisa Zecchino (11h22’26). Prima delle siciliane Alisia Calderone (Asd Media@) in 11h28’33.

La manifestazione è stata ben organizzata dall’ASD Palombella Running di Davide Fusca coadiuvato dai suo “compagni di viaggio” Simon Luca Romano e Salvatore Piccione. Una scommessa vinta in un periodo non facile in un periodo nel quale la pandemia ha allentato i suoi “morsi” senza però staccare la presa. Un percorso immerso nella storia e nella natura che ha abbracciato alcuni siti Unesco, toccando i paesi di Grammichele, Vizzini, Buccheri, Buscemi e Palazzolo Acreide. La partenza dalla scalinata di Santa Maria del Monte a Caltagirone (splendida accoglienza nel calatino) l’arrivo, suggestivo accanto alla Tonnara di Avola, a toccare il mare Jonio. Accanto alla 100 chilometri anche una 40, con partenza da Palazzolo Acreide. A vincerla dominando dal primo all’ultimo chilometro è stato Romualdo Pisano (F.O. Running Team) in 2h41’28, prima delle donne è stata Maria Alessandra Galioto della Milone Siracusa che ha chiuso sotto le tre ore (2h59’44).

La manifestazione oltre a fare parte del 19° Grand Prix Iuta, ha assegnato le maglie di campione nazionale ACSI sulla distanza dei 100 km: SF Francesca Ferraro (Emozioni Sport Team); SF40 Silvia Bazzana (Fo’ di Pe); SF45 Lorena Brusamento (GS Gabbi); SF50 Luisa Zecchino (ACSI Palombella); SF55 Luida Bordin (ASD Scarpe Bianche); SM35 Alessandro Antipatico (Etna Trail); SM40 Giuseppe Chiarenza (ASD Promotional); SM45 Paolo Bravi (Palombella Running); SM50 Filippo Castriotta (Palombella Running); SM55 Fabrizio Severino (Palombella Running); SM60 Anotino Tallarita (Palombella Running); SM65 Michele D’Errico (ASCD Number One); SM70 Nicolò Cucchiara (Palombella Running).

In premiazione anche gli atleti di casa, il primo avolese e la prima avolese, rispettivamente Sebastiano Coffa e Lucia Calafiore. Premiazioni sdoppiate in due momenti, quella dei 40 km alla mezzanotte di ieri, l’altra, quella dei 100 chilometri stamattina, alla presenza, oltre che degli organizzatori, anche di ei rappresentanti dei maggiori sponsor e dell’amministrazione comunale di Avola con in testa il sindaco Gaetano Cannata. L’appuntamento è per il prossimo anno.

Sostieni SiciliaRunning

Siciliarunning da dieci anni è al servizio dei suoi lettori. Per continuare ad informare e a informarti Siciliarunning ha bisogno del tuo sostegno. Aiutaci con un tuo libero contributo.




Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *