Sostieni SiciliaRunning

Caro lettore da settimane la redazione di siciliarunning lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi e affidabili anche sulla emergenza Coronavirus, in un momento lavorativo difficile tra gare podistiche annullate ed eventi saltati.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento difficile. Grazie!




News

Campionati regionali nuoto Master: nell’edizione più “difficile” la Polisportiva Nadir Palermo conquista il suo undicesimo titolo

Undicesimo titolo regionale per la società palermitana, quarto consecutivo. Manifestazione, che ha dovuto fare i conti con la pandemia in atto, regalando una giornata di “normalità” agli atleti in gara, nel piano rispetto delle norme anti-Covid. Organizzazione perfetta.

Palermo. Meno muscoli, sicuramente più cuore, nell’edizione targata 2021 dei campionati regionali di nuoto master, andati in scena ieri nel capoluogo siciliano e vinti, per il quarto anno consecutivo, dalla Polisportiva Nadir Palermo. Lo sport guarda avanti e dimostra che con le dovute accortezze e seguendo in maniera certosina protocolli e direttive, le manifestazioni possono essere organizzate e svolte. Lo scorso anno a Paternò, l’evento andò in scena quando ancora il Covid-19 non aveva presentato il conto; quest’anno tamponi per tutti i partecipanti, autodichiarazioni, mascherina fino ai blocchi di partenza e soprattutto tanta voglia di esserci per onorare l’appuntamento e per “certificare” settimane di allenamenti in piscina (fruibile per gli atleti che preparano gare d’interesse nazionale) proprio mentre gli stessi impianti rimangono chiusi per i più.  

Salvo Caleca (coach Nadir) e Antonio Coglitore (Presidente Waterpolo)

Al termine dell’unica giornata di gare, che si sono disputate nella piscina Olimpica di Palermo, la compagine del presidente Morici, ha prevalso sulla Waterpolo Palermo e sulla Olympiapalermo. Niente staffette (come da linee guida Fin anti Covid) solo gare individuali e tanta voglia di tornare a sfidare e soprattutto a sfidarsi.   Circa 500 gli atleti in gara, 16 le società presenti a Palermo. Squillo di giornata il record italiano nei 200 dorso (categoria M45) di Tony Trippodo (Mimmo Ferrito) con il crono di 2’16”88.  In tutto sono stati otto i record regionali ritoccati, con doppietta dello stesso Trippodo (200 dorso e 200 misti) e di Paola Uberti (Waterpolo) nei 50 stile e nei 50 dorso categoria 55F.  La Nadir, da parte sua, ha schierato 151 atleti, anche loro tutti “tamponati” e di conseguenza negativi, di positivo c’è stato solo il loro entusiasmo.

Per la compagine del presidente Morici, che da cinque anni detiene anche il titolo italiano, arriva dunque il quarto titolo regionale consecutivo, l’undicesimo della sua storia, forse non il più bello, ma quello sicuramente dal sapore diverso, dove l’obiettivo era, prima ancora di medaglie e tempi, quello di vivere la normalità. Manifestazione che, ricordiamo, ha avuto proprio nella Nadir e nella Waterpolo del presidente Coglitore le società organizzatrici che hanno trovato valida sponda nel comitato regionale della Fin Sicilia.  

È stato un campionato particolare e spero unico nella nostra storia – la dichiarazione di Morici; – un lavoro pesante e lungo per organizzatori, Federazione e responsabili della gestione della piscina comunale. Più che una prova sportiva una manifestazione della speranza che accomuna tutti di un avvenire migliore e più felice. Una nuova crescita morale e civile. E lo sport ha e avrà un ruolo fondamentale nella crescita sana dell’umanità’.

“Mai come quest‘anno abbiamo avvertito la necessità di far gareggiare il nostro meraviglioso gruppo di master  che da un anno subisce una limitazione imposta dalle vicende e normative che tutti conosciamo – a parlare è il tecnico della Nadir Palermo Salvo Caleca. Grazie al coni ,alle federazioni e al comune di Palermo , che hanno permesso di allenarci pressochè regolarmente, abbiamo messo in piedi, insieme ai cugini della Waterpolo, questi campionati ottimamente organizzati seguendo tutte le norme sulla sicurezza previste per lo svolgimento di gare agonistiche quale per primo la presentazione dell’esito del tampone di tutti i presenti alle gare. Tutto il resto è la gioia di avere messo in vasca a gareggiare in piena sicurezza un bel numero di atleti e la dimostrazione che si può fare sport in piscina rispettando tutte le norme”. Una felicità doppia perché è venuta anche la vittoria grazie al gruppo di splendidi atleti ma grazie allo staff dei dirigenti e dei tecnici che hanno creduto e portato a termine questa significativa impresa”.

Ricco il medagliere Nadir, con 76 medaglie d’oro, 55 d’argento, 28 di bronzo e parecchi gli atleti di coach Caleca, che hanno conquistato il doppio titolo regionale (vincendo entrambe le gare ai quali erano iscritti).  La manifestazione è stata trasmessa in diretta streaming da sport web sicilia; con gli spalti “off limits” per il pubblico, un doppio regalo per appassionati, atleti e addetti ai lavori.

 Classifica finale a squadre: 1) Polisportiva Nadir 190.401,220; 2) Polisportiva Waterpolo 134.065,850; 3) Olympiapalermo 94.926,380; 4) Polisportiva Mimmo Ferrito 93163, 840;  5) Palermo Nuoto 35.236,190;

 Gli 11 titoli regionali della Nadir: 1994, 1996, 1998,2000, 2001, 2002, 2015, 2018, 2019, 2020, 2021.

 

 

 

 

 

 

 

 

Sostieni SiciliaRunning

Caro lettore da settimane la redazione di siciliarunning lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi e affidabili anche sulla emergenza Coronavirus, in un momento lavorativo difficile tra gare podistiche annullate ed eventi saltati.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento difficile. Grazie!




Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *