Varie

14° Galà dello Sport: Don Vincenzo Puccio fra i premiati

Un premio che consolida il rapporto tra il Galà e l’Athletica Vaticana Lunedì 9 dicembre al Teatro Don Bosco di Pedara dalle 20.30

E’ chiamato il prete maratoneta, perché era una promessa dell’atletica. Dopo la vocazione e l’ingresso in seminario i suoi superiori gli vietarono di allenarsi e lo mandarono dallo psicologo. Dopo 17 anni di stop ha disputato la sua prima maratona e non vuole più fermarsi. Don Vincenzo Puccio sarà fra i premiati della prossima edizione del Galà dello Sport e spiega: “Correre batte anche i pregiudizi”. E nel frattempo colleziona primati personali. Quest’anno nonostante qualche infortunio ha il primo tempo d’Italia sulla maratona per gli over 45. Nella vita è sacerdote e dal 2006 fa parte della squadra di Papa Francesco dell’Athletica Vaticana. E’ parroco nella chiesa Santa Venera a Barcellona Pozzo di Gotto.

La presenza di Don Puccio sottolinea il forte legame instaurato con l’Athletica Vaticana. L’anno scorso infatti è stato premiato Monsignor Melchor Sanchez de Toca, direttore dell’ufficio Cultura e Sport all’interno del Pontificio Consiglio della Cultura. “Papa Francesco – ha spiegato al momento del ritiro della Castagna – dice sempre di uscire dalla nostra comfort zone. Lo sport è un mezzo educativo e di aggregazione sociale che ha una potenza enorme. Così, in Vaticano abbiamo costituito Athletica Vaticana, associazione affiliata alla Fidal, grazie alla lungimiranza del Coni. Le società sportive nate in Vaticano hanno la possibilità così di partecipare alla vita sportiva italiana e aiutarci a trasmettere il messaggio più importante: l’uomo deve essere sempre al centro”.

“Sono particolarmente contento di questa presenza di Athletica Vaticana in particolare di Don Puccio – ha detto il vice presidente della Fidal e comandante del gruppo sportivo delle Fiamme Gialle, Enzo Parrinello – a questo premio. Athletica Vaticana è innanzitutto la possibilità di testimoniare attraverso lo sport la possibilità di un dialogo concreto tra colture e religioni diverse rilanciando un messaggio di inclusione, di amicizia, di pace. In questa prospettiva, l’aspetto agonistico alla loro attività passa forse in secondo piano rispetto al messaggio e ai valori che si intendono comunicare attraverso appunto una presenza di testimonianza”.

Il Galà dello Sport si terrà il 9 dicembre al teatro comunale Don Bosco (Via Rua Sant’Antonio, 8) con inizio alle ore 20.30, in cui saranno consegnate per il quattordicesimo anno di fila le Castagne d’Argento al merito sportivo. L’evento è organizzato dalla Sicilpool di Pippo Leone con la collaborazione del Comune di Pedara, con in testa il sindaco Antonio Fallica, del CONI regionale presieduto da Sergio D’Antoni, e provinciale, diretto da Enzo Falzone, con cui si è cementato negli anni un rapporto di costante partnership, e con il sostegno dell’Assessorato regionale Turismo, Sport e Spettacolo, retto dall’assessore Manlio Messina. La serata sarà presentata da Ruggero Sardo (Primamusica) e da Martina Leone. non mancheranno anche i momenti di spettacolo grazie ad Arteballetto diretta da Patrizia Perrone e alla partecipazione della cantante Giada Carcione.

Scarica  ALBO d’ ORO GALA

Ufficio Stampa

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *