Pista, strada & trail

Campionati Italiani di Maratona: titoli a Cunéaz e Giomi. Tra i master nella SM75 tricolore a Nino Russo

L'atleta della Polisportiva Atletica Bagheria centra il prestigioso titolo al termine di una gara accorta e sofferta nei primi 5 chilometri

Nei campionati italiani di maratona, a Ravenna, titoli assoluti per René Cunéaz (Cus Pro Patria Milano) e Sarah Giomi (Dribbling), entrambi al primo successo a livello nazionale. Il 31enne valdostano chiude in 2h20:22 e corona il suo inseguimento al tricolore, in una bella giornata di sole. Alle sue spalle Joachim Nshimirimana (Atl. Casone Noceto), che ha partecipato a due Olimpiadi con il Burundi (2004 e 2008) ma è ormai toscano di adozione e si piazza secondo nella rassegna nazionale con 2h24:27 superando il 25enne Andrea Astolfi (Cus Pro Patria Milano), che si migliora con 2h24:33. quarto e l’ex azzurro Domenico Ricatti (Terra dello Sport, 2h24:54).  

Al femminile la 34enne di Bolzano centra il doppio obiettivo: maglia di campionessa italiana e record personale in 2h40:10, ritoccando il crono di 2h40:22 che aveva realizzato nella scorsa stagione ad Amsterdam.  Tutti e due i nuovi campioni italiani condividono anche l’allenatore, Giorgio Rondelli. Sul podio tricolore salgono quindi la romagnola Martina Facciani (Calcestruzzi Corradini Excelsior Rubiera), vincitrice del titolo nel 2016, stavolta seconda in 2h42:25 e la bergamasca Eliana Patelli (La Recastello Radici Group, 2h45:13) davanti a Denise Tappatà (Sef Stamura Ancona, al personal best di 2h48:26).

Proclamati anche i campioni master,  con un titolo che arriva il Sicilia grazie ad Antonino Russo della Polisportiva Atletica Bagheria). L’atleta allenato da Tommaso Ticali ha chiuso la sua gara in 3h50’21 (quest’anno aveva corso a Milano in poco più di 4 ore e 11 minuti e a settembre aveva ottenuto il primo posto di categoria alla Maratona di Berlino). Alle sue spalle Adriano Leidi (Atletica Eni) in 4h06’35, terzo Vittorino Bortolin (Atletica Presezzo) in 4’26’01

” Gara sofferta e frenata per I primi 5km, per via delle strade strette del  “bellissimo” centro storico e dalla grande affluenza di podisti…bella giornata di sport e spettacolo”, questo il commento di Nino Russo affidato alla sua pagina FB.

Alla ventunesima edizione della Maratona di Ravenna Città d’Arte, successi keniani con il primato della manifestazione in ambedue le gare: il keniano Japheth Kosgei prevale in 2h10:42, tra le donne si impone Pascalia Jepkogei con 2h33:28. Nella Ravenna Half Marathon, vittoria del keniano Sammy Kipngetich (Atl. Saluzzo, 1h08:27) e della ruandese Clementine Mukandanga (Runner Team 99) in 1h14:12.

Campioni italiani master di maratona 2019
Uomini
SM35: Stefano Meroni (Corro Ergo Sum Runners) 2h27:29
SM40: Domenico Ricatti (Terra dello Sport) 2h24:54
SM45: Joachim Nshimirimana (Atl. Casone Noceto) 2h24:27
SM50: Giorgio Campana Binaghi (Cus Bergamo Atletica) 2h40:51
SM55: Gianni Mattacola (Pol. Ciociara Antonio Fava) 2h48:08
SM60: Giovanni Maria Ramponi (Atl. 99 Vittuone) 2h47:37
SM65: Fulvio Marzocchi (La Fabrica di Corsa) 3h08:32
SM70: Michele Giammanco (Athletic Team Palagiano) 3h49:27
SM75: Antonino Russo (Pol. Atl. Bagheria) 3h50:21

Donne
SF35: Denise Tappatà (Sef Stamura Ancona) 2h48:26
SF40: Eliana Patelli (La Recastello Radici Group) 2h45:13
SF45: Federica Moroni (Golden Club Rimini International) 2h52:07
SF50: Marzia Ottaviani (Atl. Avis Fano-Pesaro) 3h07:25
SF55: Annamaria Caso (Positano Run & Trail) 3h15:24
SF60: Rita Gabellini (Amici della Fatica Cesena) 3h31:42
SF65: Paola Chiodelli (Atl. Brescia Marathon) 5h17:41
SF70: Donata Torcoli (Atl. di Lumezzane) 4h24:24
SF75: Franca Monasterolo (Gp Avis Torino) 4h48:35

 

Fonte Fidal

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *