Varie

Sport e Solidarietà a Regalbuto: quando lo sport abbatte tutte le barriere

La Prima Giornata di Sport e Solidarietà che si è disputata sabato scorso a Regalbuto ha regalato tanti sorrisi ma soprattutto infinite emozioni. Una manifestazione che al tempo stesso è stata aggregazione, condivisione, unione, senza dimenticare l’aspetto ludico motorio e sportivo. Si anche sportivo perché è anche grazie allo sport e alla corsa in particolare, che negli ultimi tempi tanti aspetti sociali così vicini alla nostra vita, hanno trovato risalto, hanno visto accendersi le luci dell’ascolto, della riflessione.   

La manifestazione, voluta dall’Amministrazione Comunale regalbutese, si è svolta con la collaborazione dell’Associazione AISA (Associazione Italiana per la lotta alle Sindromi Atassiche)  e il prezioso contributo del  Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, Vito Massimo Catania, atleta che ha abbracciato questa “mission” nella maniera più semplice e diretta “correndo” insieme a Giusi La Loggia costretta in carrozzina a causa della sindrome atassica; le gambe di Vito Massimo che chilometro dopo chilometro regalano la gioia e il sorriso a  Giusi, entrambi ambasciatori su come sport e disabilità, possano e debbano vivere insieme, lo sport accessibile a tutti e per tutti. Contro i pregiudizi contro le barriere architettoniche fisiche e mentali. 

E il cuore dei podisti siciliani ha fatto sentire il suo battito, tanti infatti atleti e familiari accorsi a Regalbuto per una manifestazione che una volta tanto non ha regalato tempi (cronometrici) e podi, ma gioia allo stato puro. 

La manifestazione, infatti ha visto correre insieme, diversamente abili, spinti con le carrozzine da atleti normodotati, lungo un percorso cittadino di circa 600 metri per un tempo di circa 20 minuti fino a quando tutti raggruppati, a pochi metri dall’arrivo, insieme hanno tagliato il traguardo.

A conclusione della manifestazione, come atto deliberativo del Consiglio Comunale, votato all’unanimità dei presenti, è stata conferita la Cittadinanza Onoraria alla barrese Giusi La Loggia. Finale con un arrivederci con  il sindaco di Barrafranca Fabio Accardi e  il primo cittadino di Regalbuto Francesco Bivona, che hanno annunciato una prossima manifestazione congiunta da tenersi in primavera.

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti

Close