Pista, strada & trail

Trofeo podistico ACSI Città di Ravanusa: successo a 360°

Dagli atleti agli accompagnatori, dagli sponsor ai collaboratori. Tutti gli ingredienti del successo "targato Ravanusa"

Il successo di una manifestazione non arriva mai per caso, ma sempre attraverso un percorso fatto di giuste collaborazioni, sinergie vincenti, idee condivise.

E’ il caso del Trofeo podistico Acsi Città di Ravanusa che, domenica scorsa ha celebrato, la sua 27a edizione. Non solo grande podismo, quello che è  andato in scena nella cittadina dell’agrigentino,  ma un connubio vincente tra sport e sano divertimento.

Non sono infatti mancate le iniziative collaterali che hanno fatto da corollario ai momenti prettamente agonistici, a cominciare dalla gara FISPES che ha visto ai nastri di partenza due campioni Italiani paralimpici in carica nelle rispettive categorie, mentre prima della partenza della gara clou, atleti in carrozzina, spinti da volontari, tra i quali l’azzurro di paradressage Maurilio Vaccaro, hanno effettuato un giro del percorso.

Perfetta la macchina organizzativa: il ristoro gara è stato fornito dalla Mangiatorella e gestito dai ragazzi speciali del Centri di Avviamento allo sport paralimpico della Pro Sport. Granita per tutti a fine gara, grazie alla Pasticceria La Mattina, con contorno di frutta. Pacco gara con frutta fornita dell’azienda Cuttitta, formaggio dell’azienda Taibi, integratori Massigen grazie alla collaborazione del Dott. Diego Romare e pasta ecologica in sintonia con Poiatti, ormai da qualche anno punto di riferimento del Trofeo. Premiazione con coppe e maglie Runcard, vino dell’ Azienda Milazzo ed integratori. Post Gara con spettacolo teatrale offerto dall’amministrazione comunale.

Festa doppia anche per alcuni atleti, in particolare per Graziella Giambra ( Marathon Caltanissetta) e per Antonio Ferraro (Atletica Canicatti); sono stati loro i vincitori del pettorale che consentirà loro di partecipare alla Maratona di Venezia in programma, nella città lagunare, il prossimo mese di Ottobre.

Il comitato organizzatore ringrazia tutti quelli che hanno collaborato alla buona riuscita della manifestazione, dall’ACSI Nazionale Regionale e Provinciale rappresentata da Salvatore Balsano, al comune di Ravanusa con in testa il sindaco Carmelo D’Angelo e l’assessore allo sport Liliana Aronica,  alla presidenza dell’Assemblea Regionale rappresentata dal deputato Giusy Savarino, passando alle forze dell’ordine Carabinieri e polizia Locale, allo splendido lavoro della Misericordia di Campobello di Licata, che ancora una volta ha dimostrato serietà ma soprattutto competenza e professionalità, al medico della manifestazione Dott. Calogero Avarello.

Ringraziamenti estesi ad altri partner e collaboratori: Ibla Europe, Lo Stuzzichino, L’Antico Cotto, a Enzo Iemmolo che ha gestito magistralmente la regia della manifestazione, a Mommo Boncori che ha curato la parte tecnica. Vito D’Angelo per la gestione degli atleti stranieri,  Tania, Alessandra e Paolo ( pacchi gara ed iscrizione)  Peppe e Maurizio Chiolo, Antonello Sireci a tutti i volontari e collaboratori della Pro Sport ( Giuseppe S e Peppe, Maurizio, Totò, Giovanni Di Caro, Francesco S.) preziosi come sempre. L’ultimo ringraziamento, forse quello più sentito va a tutti gli atleti, tecnici e dirigenti  che hanno preso parte alla manifestazione, impreziosendola e rendendola unica.

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *