Varie

Pistoia-Abetone nel segno di Lucchese e Sustic

Si è svolta domenica 30 giugno  la 44° edizione della Pistoia-Abetone, ultramaratona di 50km valida anche come campionato italiano IUTA sulla distanza. Una edizione da record, con 968 atleti che hanno portato a termine la gara caratterizzata quest’anno dal gran caldo.  

In campo maschile, vittoria finale per il romagnolo Matteo Lucchese (Atletica AVIS Castel San Pietro), già campione italiano della 100km su strada nel 2018. Lucchese ha chiuso in 3h35’11’’, iscrivendo per la terza volta il proprio nome nell’albo d’oro della gara. Al secondo posto si è classificato il recente vincitore della 100km del Passatore Marco Menegardi (Bergamo Stars Atletica, 3h43’40’’). Terzo gradino del podio  per  Marco Ferrari  dell’Atletica Paratico in 3h47’32’’

La gara femminile ha visto, per quel che riguarda le prime due posizioni, una riproposizione della 100km dell’ultima edizione del Passatore. La vittoria finale  infatti è andata alla croata Nikolina Sustic in 4h00’28’’, nuovo primato femminile della manifestazione. Alle sue spalle, così come era già accaduto nel mese di maggio a Faenza, Federica Moroni (Golden Club Rimini, 4h12’13’’).  Terzo posto per Claudia Marietta (GS Lammari) in 4h29’09’’

La classifica (dal sito della società organizzatrice)

 
In tutto sono stati cinque le distanze adottate per la manifestazione di quest’anno, oltre alla 50 km (Pistoia-Abetone, la “Regina delle Gran Fondo Europee su Strada in Salita”), la 30 km competitiva (Pistoia-San Marcello Dynamo Camp), la camminata “Free Walking” (San Marcello-Abetone, distanza 20 km).  vIl “Quarto Traguardo” (Le Regine-Abetone, distanza 3 km), percorso riservato a diversamente abili, accompagnatori, rappresentanti delle Istituzioni. Infine il Trekking, con la “Traversata notturna dal Rifugio Portafranca all’Abetone”. 
 
Foto di copertina  Nikolina Sustic dal sito croatia.org

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *