Brevi...di corsa

Corritreviso, c’e’ anche Crippa

L’azzurro d’origine eritrea, fratello di Yeman, va ad impreziosire il cast della 10 chilometri che venerdì 21 giugno, nel cuore del capoluogo della Marca, vedrà al via anche El Mazoury, Bamoussa, Riva, Maestri, Giacobazzi, Oudha, Bona e Paolo Zanatta. La vicecampionessa italiana juniores dei 3000 siepi, Margherita De Mattia, al via della gara femminile, dove sono annunciate anche Romagnolo, Brogiato, Dal Ri e Meneghini

Treviso – La sua storia la conoscono in tanti: la nascita in Eritrea, gli anni in orfanatrofio, l’adozione da parte dei coniugi Crippa, l’arrivo in Italia, il progressivo allargamento della sua nuova famiglia a cinque fratellini (tra cui Yeman, bronzo nei 10.000 metri agli Europei 2018 di Berlino dopo una carriera giovanile costellata di successi) e due cuginetti. Nekagenet Crippa, per tutti Neka, è un atleta che, dopo qualche stagione condizionata da infortuni, è tornato ad esprimersi ad alti livelli e a togliersi soddisfazioni importanti: lo scorso dicembre è giunto ventesimo agli Europei di cross di Tilburg, dimostrando che, se Yeman ha stimmate da potenziale fuoriclasse, anche lui ha chance da giocare nel panorama dell’atletica che conta. Nekagenet Crippa andrà ulteriormente ad arricchire il cast della Corritreviso –Trofeo Lattebusche, pronta – venerdì 21 giugno – a soffiare sulle trenta candeline. Nella gara maschile ad invito (10 km), che chiuderà la serata (partenza alle 22.10) saranno al via anche  il campione italiano dei 10.000 metri (2016 e 2017) e della mezza maratona (2018) Ahmed El Mazoury, che proverà a scrivere per la prima volta il proprio nome nell’albo d’oro della Corritreviso. Riflettori puntati anche su Abdoullah Bamoussa, finalista nei 3000 siepi agli Europei di Amsterdam, azzurro all’Olimpiade di Rio e ai Mondiali di Londra, secondo a Treviso nel 2018; Pietro Riva, campione europeo juniores dei 10.000 metri nel 2015 e vicecampione italiano assoluto 2018 dei 5000 metri; Cesare Maestri, vicecampione europeo 2018 di corsa in montagna, appena convocato per gli Europei della specialità, e sugli emergenti Alessandro Giacobazzi, campione italiano under 23 di mezza maratona, e Ahmed Ouhda, miglior under 23 italiano di questo primo scorcio di stagione nei 10.000 metri (29’31”53 a fine aprile a Milano). Tifo nostrano per Paolo Zanatta (primo alla Corritreviso nel 2013 e 2015), Simone Gobbo (leader nel 2016) e Stefano Ghenda. Da seguire inoltre il maratoneta Francesco Bona e Stefano Guidotti Icardi. In campo femminile (5 km), torna alla Corritreviso la vincitrice dell’edizione 2018, Veronica Paterlini, ma le favorite della gara sono Elena Romagnolo, finalista olimpica nei 3000 siepi (2008) e nei 5000 (2012), e Sara Brogiato, altra emergente, terza alla maratona di Torino del 2018. Outsider di lusso, l’azzurra del cross, Federica Dal Ri. Completano il cast, per le posizioni di prestigio, Natascia Meneghini, la maratoneta Maurizia Cunico, la giovane Laura De Marco. E poi ancora Erica Franzolini, Sonia Lopez e Silvia Gavarretti, oltre alla diciottenne trevigiana Margherita De Mattia, argento nei 3000 siepi ai recenti campionati italiani juniores di Rieti, iscrittasi ieri.   

ISCRIZIONI A QUOTA 700 – Gli iscritti alle gare assolute della 30^ Corritreviso – Trofeo Lattebusche hanno raggiunto quota 700. Ad essi andranno poi aggiunti gli iscritti alle gare giovanili. Sarà possibile prenotare un pettorale per le gare assolute sino alle ore 24 di mercoledì 19 giugno. Poi le iscrizioni riapriranno, con quota maggiorata, venerdì 21 giugno, alle 19.30, presso la segreteria organizzativa di Piazza Borsa

CAMPIONATO REGIONALE GIOVANILE – La serata della 30^ Corritreviso – Trofeo Lattebusche sarà aperta dalle gare giovanili, che anche quest’anno coincideranno con il campionato regionale individuale per le categorie ragazzi, cadetti e allievi. Corritreviso Kids – questo il nome dell’evento nell’evento – sarà dunque, più che mai, una passerella per le giovani stelle del mezzofondo veneto, che a Treviso saranno protagoniste di uno dei più significativi appuntamenti della stagione su strada. Le gare giovanili sono anche valide per il campionato provinciale Fidal di società. In palio, inoltre, il prestigioso Trofeo Lattebusche, che andrà alla società con più iscritti nell’insieme delle categorie esordienti, ragazzi, cadetti e allievi. Le categorie esordienti (per le quali è prevista una prova dimostrativa, senza assegnazione di titoli), ragazzi e cadetti si sfideranno su uno spettacolare percorso ridotto di 580 metri, da ripetere più volte a seconda delle fasce d’età, che avrà anch’esso partenza e arrivo in Piazza dei Signori. La categoria allievi tornerà invece a cimentarsi sul percorso da mille metri, omologato Fidal, che a fine serata ospiterà le due gare assolute ad invito. 

 ORARI E DISTANZE – La segreteria organizzativa della 30^ Corritreviso – Trofeo Lattebusche sarà in Piazza Borsa. Qui saranno posizionati anche gli spogliatoi e il punto di consegna delle borse con gli indumenti personali. Tutte le gare partiranno e arriveranno in Piazza dei Signori. Il ritrovo per le categorie giovanili è alle 18.15. Ecco orari e distanze di gara. Ore 19: esordienti A masch. e femm. (580 metri, 1 giro piccolo). 19.10: ragazze (1.160 metri, 2 giri piccoli). 19.20: ragazzi (1.740 metri, 3 giri piccoli). 19.30: cadette (1.740 metri, 3 giri piccoli). 19.40: cadetti (2.320 metri, 4 giri piccoli). 19.50: allievi e allieve (5.000 metri, 5 giri su percorso omologato Fidal da 1.000 metri). Per le gare del settore assoluto il ritrovo è invece previsto, sempre in Piazza Borsa, alle 19.30. La gara master maschile e quella femminile per tutte le categorie scatterà alle 20.30 e si svilupperà su un totale di circa 9,9 km (tre giri grandi di lunghezza variabile da 3 a 3,5 km). La gara femminile ad invito – novità dell’edizione 2019 – scatterà alle 21.45 e sarà sulla distanza di 5 km. La gara maschile ad invito partirà invece alle 22.10 e sarà sulla distanza di 10 km.   

LATTEBUSCHE PER CORRERE CON PIU’ GUSTO – Sorbetti, yogurt, gelati. La serata della Corritreviso sarà resa più gustosa dai prodotti Lattebusche, storico partner dell’evento di Piazza dei Signori. I partecipanti alla Corritreviso potranno degustare le prelibatezze di Lattebusche nell’esclusivo corner creato subito dopo l’arrivo, in Piazzetta Aldo Moro. Attiva dal 1954 nel settore lattiero caseario, Lattebusche lavora giornalmente oltre 3.600 ettolitri di latte che danno vita ad un’ampia gamma di prodotti; dal latte fresco Alta Qualità allo yogurt, al gelato, fino ai formaggi, sia freschi che stagionati.

PINARELLO FA PEDALARE IL GRUPPO PIU’ NUMEROSO – Alla Corritreviso – Trofeo Lattebusche c’è chi arriverà al traguardo correndo e se ne andrà a casa pedalando. La società Fidal con il maggior numero di iscritti nelle categorie juniores, promesse, seniores e master si aggiudicherà infatti una splendida bici realizzata da Pinarello, azienda trevigiana di prestigio da sempre vicina all’evento. Un motivo in più per presentarsi alla Corritreviso in forze: più il gruppo è numeroso e più facile sarà vincere la bicicletta.

TANTI PREMI IN ROSA FIRMATI GIOIELLERIA MINOTTO – Le migliori atlete della 30^ Corritreviso – Trofeo Lattebusche, dopo la gara, potranno passare… in gioielleria. Le prime tre classificate a livello assoluto e le vincitrici di ogni categoria Fidal riceveranno infatti un buono-spesa che potranno utilizzare per i loro acquisti nell’elegante Gioielleria Minotto di Postioma di Paese (Treviso).  Corritreviso, insomma, si colorerà anche di rosa!    

da comunicato stampa

foto Crippa (Fidal Colombo/Fidal)

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti

Close