Pista, strada & trail

47a edizione della 100 km del Passatore: 3300 atleti al via…

Calcaterra, Zambelli e la Sustic, sicuri protagonisti. Circa 70 i siciliani presenti alla Firenze-Faenza, la 100 km più amata

Tutto pronto per la 47a edizione della 100 km del Passatore. La Cento, anche quest’anno denominata “Le vie del Sangiovese“, è promossa ed organizzata dall’associazione faentina 100 km del Passatore insieme all’omonima Società del Passatore, Uoei, Admo, CISOM della provincia di Ravenna, Csen e Cai, Consorzio Vini di Romagna, ai Comuni di Faenza, Firenze, Fiesole, Borgo San Lorenzo, Marradi e Brisighella, e alle Province di Ravenna e Firenze.

Quest’anno la manifestazione, già valevole quale campionato italiano Fidal 100 km su strada, assoluto e master, sarà ufficialmente anche campionato nazionale croato come accaduto nell’edizione 2015.

Anche quest’anno Consorzio Vini di Romagna ha voluto abbinare lo slogan “le vie del Sangiovese” alla manifestazione, in omaggio alle strade percorse dai partecipanti durante il tracciato che lega la Toscana alla Romagna, terre dove viene coltivato il vitigno “Sangiovese” e dal quale vengono ricavati vini d’alta qualità come il Chianti (in Toscana) e il Sangiovese (in Romagna).

Il via è previsto sabato 25 maggio alle ore 15, da Piazza del Duomo, a Firenze, risultano 3300 gli atleti attualmente iscritti (erano 3025 all’edizione 2018), stabilendo il record ogni epoca per quanto riguarda la Cento. Tra loro si contano 547 donne, 1250 esordienti, 432 toscani, 157 faentini, 560 emiliano romagnoli ed oltre 120 atleti provenienti da 28 nazioni straniere. Davvero numerosa, quest’anno, la presenza di runners croati, pronti a disputare la corsa in quanto campionato croato di specialità 100 km su strada. Iscritti anche 30 praticanti del nordic walking, disciplina che assegnerà l’ottavo titolo italiano Csen di specialità.

A sfidare il campione in carica Andrea Zambelli troviamo il recordman del ‘Passatore’ Giorgio Calcaterra (12 edizioni vinte consecutive della Cento oltre a 3 titoli mondiali nei 100 km su strada), il trentino Silvano Beatrici (4° al Passatore 2018, 2° alla 100 km della Brianza nel ‘16), il varesino Roberto Isolda (fresco vincitore della 6 ore del Parco Nord), il rocchigiano Matteo Lucchese (vincitore della 100 km di Seregno 2018, 2° alla 50 km di Romagna 2018 e due volte vincitore della Pistoia-Abetone Ultra-marathon), il livornese Marco Lombardi (al successo nella 6 ore Coratina ’19 e 2° alla Canalathon 100 km), il brisighellese Marco Serasini (3° assoluto alla Firenze-Faenza 2013 e 2° alla 60 Km di Seregno 2015), il torinese Silvio Bertone (plurivincitore della 100 km Entre Terre et Mer) e il bolognese Luca Cagnani (vincitore della 6 ore del Drago 2018).

Per quanto concerne gli atleti stranieri, troviamo l’ucraino Evgeni Glyva (2° alla Cento del ’13 e vincitore della Strasimeno ‘16), il russo Alexey Izmailov (plurivincitore della Championship of Russia e dell’ultramaratona notturna di Mosca), l’argentino Cristian Daniel Malgioglio (specialista nelle ultramaratone di 100 km e nelle 6 ore, vantando diversi successi in competizioni sudamericane), il brasiliano Niumar Velho e il capoverdiano Manuel Duarte Oliveira Jailson.

In campo femminile troviamo la quattro volte vincitrice della Firenze-Faenza, nonché terza assoluta nel 2016 e detentrice del record femminile, Nikolina Sustic, oltre alle connazionali croate Veronika Jurisic (10^ assoluta nel Passatore ’17 e 3^ tra le donne, nonché 2^ nel 2014 sempre nella categoria femminile) e Antonija Orlic (vincitrice della 12 ore di Belgrado lo scorso anno) e la riminese Francesca Moroni, attesa nella top 10 femminile.

L’edizione 2019 della Cento potrà contare sul supporto della macchina organizzativa che vede oltre 700 volontari, 23 punti di ristoro, 20 ambulanze lungo il percorso, 11 stazioni fisse attrezzate e gestite da medici, una decina di zone massaggi, 16 stazioni ricetrasmittenti fisse e mobili e numerosi interpreti.

Il Servizio centro elaborazione dati sarà curato da Evoluzioni Web Società Cooperativa mentre, il cronometraggio e l’elaborazione dati verrà curato da SDAM – Sport Data Management: Champion Chip. Per quanto riguarda i premi della Cento, oltre a quelli di classifica, sono previsti riconoscimenti anche per i recordman maschile e femminile, per i gruppi podistici e per il vincitore del Gran Premio della Montagna intitolato a Francesco Calderoni per quanto concerne il primo atleta maschile e quello dedicato ad Angela Bettoli alla prima atleta: entrambi i premi sono assegnato dall’Uoei al fondista (maschile e femminile per l’appunto) che transiteranno per primi sul Passo della Colla di Casaglia (913 metri slm, al 48° km), giungendo poi al traguardo di Faenza.

Sarà inoltre conferito il premio di miglior esordiente dedicato alla memoria del maratoneta Simone Grassi, mentre, il “Trofeo Elio Assirelli”, istituito alla memoria del presidente della Associazione scomparso nel 2009, sarà assegnato alla prima donna al traguardo.

L’edizione 2019 della Cento avrà un carattere ecosostenibile grazie alla collaborazione con l’amico e runner Don Luca Ravaglia, attraverso un vademecum che si riassume nel: non buttare rifiuti per terra, utilizzare solamente bicchieri lavabili, riciclabili e richiudibili per ridurre la quantità di bicchieri di plastica e carta gettati a terra e l’utilizzo di biciclette per seguire gli atleti. Ravaglia sarà disponibile ad incontrare gli appassionati in Piazza Vittorio Veneto alle 13.30 sabato 25 maggio per un brindisi e per una foto con chi aderirà all’iniziativa.

 

Sempre in tema di ecosostenibilità, la Cento 2019 vede l’ingresso di “100×100”, progetto di Mariella Di Leo supportato da Brooks Sports che ha l’obiettivo di unire 100 donne di tutta Italia che correranno senza il supporto di alcun mezzo al seguito, facendo affidamento su sé stesse e sui punti di ristoro allestiti lungo il percorso.  

 Quest’anno, la consegna dei pettorali e degli indumenti, gli spogliatoi, i bagni chimici e il pasta party saranno in Piazza Vittorio Veneto con gli stand accessibili dalle 10.30 fino alle 14 del 25 maggio. Piazza Vittorio Veneto è raggiungibile dalla stazione di Santa Maria Novella utilizzando la Tramvia Linea T1 (3 fermate – scendere alla fermata Cascine). La Cento 2019 sarà trasmessa in diretta esclusiva da Teleromagna sul canale 14 e sarà visibile in Emilia-Romagna, Veneto e Lombardia, oltre che sul sito internet della rete televisiva. Per quanto riguarda la radio, sarà possibile seguire il ‘Passatore’ con Radio Cose Belle, con la corsa sulle frequenze fm 101.3 e 91.0 e in diretta streaming anche tramite apposita App, realizzata appositamente da RCB.     

http://www.100kmdelpassatore.it/              

fonte https://www.ravennawebtv.it/

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *