Brevi...di corsa

6 Ore di Acaya, una sfida tutta nuova

La manifestazione è organizzata dall'Asd Liberunning ad Acaya, frazione del comune di Vernole (LE) e inserita nel GP Iuta di Ultramaratona oltre che nel calendario nazionale Uisp e in quello provinciale Fidal.

Il calendario italiano dell’endurance si arricchisce di una nuova proposta, che come e più di altre si candida a coniugare nella maniera migliore l’agonismo con l’aspetto turistico, esaltato da una gara che si sviluppa nell’arco di 6 ore. La prova in oggetto è la 6 Ore di Acaya, allestita il prossimo 22 giugno dall’Asd Liberunning ad Acaya, frazione del comune di Vernole (LE) e inserita nel Grand Prix Iuta di Ultramaratona oltre che nel calendario nazionale Uisp e in quello provinciale Fidal. E’ la prima volta che il territorio salentino ospita una gara di ultramaratona, un esordio destinato a rimanere nella storia.

L’idea alla base della 6 Ore di Acaya è proprio quella di unire una manifestazione sportiva, con tutto il suo carico di passione, fatica ma anche divertimento con la possibilità di far conoscere un territorio ricco di attrattive. Siamo nella parte meridionale della provincia leccese, in un piccolo borgo (di consideri che conta in tutto 450 abitanti) che conserva al suo interno numerosi richiami, dal Castello risalente al Cinquecento e ancora perfettamente conservato (biglietto d’ingresso a soli 3 euro nel giorno della manifestazione), alla cinta muraria che ne racchiude ancora tutto il centro storico, fino alla Riserva Statale Naturale Le Cesine, gestita dal WWF.

E’ proprio nel centro cittadino che si svilupperà il percorso, un circuito di 920 metri completamente pianeggiante, che alterna tratti di asfalto ad altri in basolato, dove i concorrenti saranno chiamati a inanellare il maggior numero possibile di giri nell’arco delle 6 ore. A tal proposito è bene ricordare che per entrare in classifica e guadagnarsi la medaglia celebrativa non è necessario correre per tutte e sei le ore, basta nell’arco di tempo considerato superare la distanza della maratona (km 42,195), si può farlo alternando corsa e camminata, decidere se e quando fermarsi per qualche sosta, per questo è una gara molto più abbordabile di quanto molti pensino.

Il via verrà dato da Largo Castello alle ore 16:00 e proprio sul punto di partenza/arrivo sarà previsto il ristoro per i partecipanti. La manifestazione è aperta a tutti i tesserati Fidal, Uisp o per altri enti di promozione sportiva e a chi è in possesso della Runcard.

Il costo di partecipazione è di 30 euro da versare entro il 31 maggio, successivamente si passerà a 35 euro con termine ultimo il 20 giugno, considerando però che è previsto un limite massimo di partecipazione fissato a 250 iscritti. I tesserati Iuta e Club Supermarathon avranno uno sconto di 5 euro. I primi 100 ad aderire riceveranno una maglia tecnica personalizzata dell’evento. A fine gara pasta party per tutti i partecipanti. L’attesa per la “prima” è già alta, sarà un’occasione da non perdere.

Per informazioni: Asd Liberunning, tel. 366.3773709 e 392.3674326, www.facebook.com/6orediacaya/

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *