News

Generali Milano Marathon: Maratona da record

Il keniota Titus Ekiru taglia il traguardo in 2h 04:46, polverizzando il precedente record e riconfermando la maratona di Milano come la più veloce d’Italia

Milano – La Generali Milano Marathon entra nel gotha delle maratone mondiali grazie al nuovo record del keniota classe 1993 Titus Ekiru, che ha polverizzato il precedente primato di 2h 07:13, tagliando il traguardo in 2h 04:46, quarto tempo mondiale dell’anno.

Dopo di lui sul podio della competizione internazionale di running, organizzata da RCS Sports & Events – RCS Active

Foto LaPresse/ Marco Alpozzi

Team, il keniota Evans Chebet Kiplagat con un tempo di 2h 07:22 e il connazionale Edwin Koech Kipngetich al terzo posto in 2h 08:24. Stefano La Rosa è il primo italiano in classifica, al settimo posto in 2h 14:16. Dopo di lui Alessandro Giacobazzi con 2h 17:45.

Miglior crono femminile di sempre su suolo italiano per la keniota Vivian Kiplagat Jerono all’arrivo in 2h 22:25.

Medaglia d’argento per la connazionale Joan Kigen Jepchirchir che ha chiuso in 2h 32:32. Terza classificata l’etiope Ayelu Hordofa Abebe con 2h 37:50, mentre al quarto posto l’atleta croata Nikolina Šustic (2h 38:47).

 A fianco della competizione regina, le strade di Milano hanno visto correre anche i partecipanti della staffetta benefica Europ Assistance Relay Marathon.

Il progetto solidale Charity Program, con madrina la modella e influencer Paola Antonini, ha raccolto oltre un milione di euro, devoluti in beneficenza a favore delle oltre cento Onlus partecipanti, posizionando Milano al secondo posto in Europa tra gli eventi di raccolta charity dopo l’inavvicinabile London Marathon.

Anche Generali, title sponsor della Milano Marathon 2019, ha partecipato alla corsa amatoriale con oltre 200 dipendenti e 40 team, sostenendo l’iniziativa di Gruppo “The Human Safety Net – Ora di futuro” e dedicando ai più piccoli il “Generali Kids Village” nel parco di CityLife per incoraggiare la pratica dello sport e promuovere uno stile di vita salutare per tutti.

Una straordinaria festa dello sport per tutti. Ho visto entusiasmo, preparazione, solidarietà con l’adesione alle tante Onlus tra cui la nostra The Human Safety Net. Complimenti all’organizzazione, a Milano e a tutti i partecipanti che hanno reso unica questa Generali Marathon”, ha commentato  Simone Bemporad, Direttore Comunicazione e Relazioni Esterne del Gruppo Generali, che ha partecipato alla staffetta con il General Manager del Gruppo, Frederic de Courtois, Giovanni Liverani, Amministratore Delegato di Generali Germania, e Bernardino Provera, Head of General Manager Office.

La diciannovesima edizione della Generali Milano Marathon ha toccato il record di iscritti con 7623 adesioni alla maratona e 3971 staffette. Alla partenza della Bridgestone School Marathon, dedicata alla candidatura di Milano Cortina 2026, si sono presentati più 13 mila tra bambini e accompagnatori.

“Il risultato della XIX Generali Milano Marathon rappresenta la chiusura perfetta di una tre giorni dedicata al mondo del running e dello sport, iniziata giovedì con l’inaugurazione della prima edizione del Milano Running Festival – ha dichiarato Andrea Trabuio, Direttore Generali Milano Marathon – RCS Sports & Events Oltre 23.000 persone hanno corso oggi per le strade di Milano e abbiamo abbattuto tutti i record grazie agli straordinari tempi ottenuti, sia dal vincitore maschile che dalla prima atleta donna. La gara meneghina migliora ulteriormente il proprio primato come maratona più veloce mai corsa sul suolo italiano. Inoltre, la raccolta fondi che ha ampiamente superato il milione di euro è per noi fonte di grande orgoglio”.

Tra i protagonisti di questa grande giornata dedicata al running anche l’ex nuotatore e triatleta Massimiliano Rosolino, l’ex pallavolista Rachele Sangiuliano, l’attore Luca Argentero, il conduttore Edoardo Stoppa, la showgirl Juliana Moreira, la leggenda dello sci Kristian Ghedina, l’ex calciatore Massimo Ambrosini, la modella Nadège e il comico Giovanni Storti, autore del libro “Niente panico si continua a correre” scritto con Franz Rossi.

 Altre curiosità:

Juliette Lawson (FRA), classe 1999, e Giovanna Mondini, di 72 anni, sono state la più giovane e la più anziana tra le maratonete in gara oggi. Don Vincenzo Puccio, classe 1974, ha corso oggi i 42 km per l’Atletica Vaticana. Dopo gli italiani, la nazionalità più numerosa tra i partecipanti è stata quella francese con 477 iscrizioni.

La manifestazione è stata trasmessa integralmente su Sky Sport Arena, con il commento tecnico del campione olimpico di maratona Stefano Baldini e la campionessa azzurra di maratona Lucilla Andreucci. L’ultima ora di trasmissione è andata in onda in simulcast anche su Sky Sport Uno.

Radio ufficiale di tutta la manifestazione RDS – 100% Grandi Successi, che ha curato la solonna sonora dell’evento insieme ai propri talent, tra i quali si segnala la nota showgirl Roberta Lanfranchi.

DA COMUNICATO STAMPA

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *