News

Ad Avola i Campionati Italiani Paralimpici di Mezza Maratona

La manifestazione si svolgerà nell'ambito della Mezza maratona Città di Avola che sarà valida anche come campionato regionale master

Si svolgeranno ad Avola, il prossimo 2 giugno i Campionati Italiani Paralimpici 2019 di mezza maratona. Nei giorni scorsi la Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali (FISPES) ha assegnato  l’organizzazione dell’importante evento, che sarà disputato nel corso della mezza maratona Città di Avola in programma il prossimo 2 Giugno nella cittadina del siracusano; la manifestazione, sarà valida anche come campionato regionali Master Fidal.

“Il campionato Italiano paralimpico è vanto di soddisfazione ed orgoglio che mette la città di Avola e tutto il suo territorio al centro dell’attenzione nazionale”, questo il primo commento di Davide Fusca presidente dell’A.S.D. Palombella Running, che assieme alla Pro Sport Ravanusa curerà tutta l’organizzazione dell’evento.

L’assegnazione del campionato Italiano in Sicilia è il frutto della sinergia e del lavoro tra il Comitato Italiano Paralimpico Sicilia con in testa il presidente Pietro Paolo Puglisi e tutta la sua giunta, la Fispes con il consigliere nazionale Luigi Bentivegna e il delegato Sicilia Salvatore Mussoni.

“Sono lieta che sia Avola a ospitare un evento così importante per lo sport paralimpico nazionale”,  questo il commento del deputato all’ Assemblea regionale siciliana, Rossana Cannata.
 
“I Campionati Italiani Paralimpici 2019 di mezza maratona – ha sottolineato il deputato forzista – saranno, anche un’ottima vetrina per la nostra regione e per la città di Avola già modello nella solidarietà e assistenza alla disabilità con la sua bandiera Lilla. Un evento unico per gli appassionati di sport”.

Lo scorso anno i Campionati Italiani Paralimpici  si svolsero a Civitanova Marche. Dunque, dopo i campionati italiani assoluti di mezza maratona, in programma il prossimo 20 ottobre a Palermo, la Sicilia ” fa suo” un altro evento tricolore di grande importanza e richiamo. 

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *