NewsPrimo piano

La medaglia della Mezza Maratona della Concordia: sarà in metallo e componibile. In tre anni raffigurerà il tempio della Concordia

Gli organizzatori abbandonano le medaglie di ceramica artigianale e propongono una medaglia unica nel suo genere. Un progetto spalmato in tre anni.

La sfida è stata lanciata e come ogni sfida che si rispetti, l’obiettivo è quello di vincerla. Gli organizzatori della Mezza maratona della Concordia, il G.S. Valle dei Templi, stavolta hanno deciso di stupire. Vi avevamo già scritto che ci sarebbero state novità per quel che riguardava la medaglia da finisher della gara del 3 marzo prossimo; ma neanche noi immaginavamo tali novità, lasciateci passare il termine “novità choc”.

Ebbene si, dopo tanti anni gli atleti che concluderanno la Mezza maratona della Concordia non riceveranno la medaglia in ceramica artigianale vanto della gara girgentina, ma una medaglia di diversa fattura che rientra in un ampio progetto messo a punto dagli organizzatori. La medaglia del 2019 sarà in metallo, realizzata da un’azienda leader italiana nella produzione di medaglie, sarà di altissima fattura e delle dimensioni di centimetri 8 x 8. Avrà uno spessore di 6 millimetri  e rappresenterà tre colonne del tempio della Concordia con incise le lettere CON.

Questa la medaglia che andrà ai finisher della Mezza maratona della Concordia del 3 marzo 2019

Ma analizziamola bene anche con l’aiuto del render qui a canto. Nel basamento della medaglia trovano posto la data, l’indicazione della manifestazione e finanche lo spazio per incidere il proprio tempo che in questo caso sarà il real time della gara.  

Parlavamo di un articolato progetto che  si svilupperà in tre anni. Le medaglie del 2019-2020-2021, tra loro indipendenti, potranno infatti essere affiancate per comporre la figura del “tempio”, con la scritta completa CONCORDIA.

Adesso la parola passa ai podisti…che ne pensate, vi piace, vi piace l’idea progettuale? Ditelo, scrivetelo, il progetto è ambizioso e per certi versi anche rischioso (ci riferimento al gradimento da parte degli atleti o meno) ma sicuramente sposa a pennello, l’idea di un GP che punta ad un salto di qualità e di una manifestazione (la Mezza maratona della Concordia) da sempre amata, per la bellezza del suo percorso (il passaggio all’interno della Valle dei Templi lascia tutti a bocca aperta) ma anche per l’ottima organizzazione; adesso anche la medaglia “strutturata” un’idea sicuramente nuova anche in Italia, pronta a fare parlare di se…

 

Potrebbero interessarti

2 thoughts on “La medaglia della Mezza Maratona della Concordia: sarà in metallo e componibile. In tre anni raffigurerà il tempio della Concordia”

  1. L’idea oltre che unica è geniale. Sicuramente in una location della caratura del genere è una scelta giusta. Complimenti a chi ha avuto questa idea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *