Brevi...di corsa

Parigi, MIlano, Roma, Bagheria: la domenica dell’Ultrarunning Ragusa

Volevamo che non finisse mai la domenica appena trascorsa! Tante le emozioni  per noi della Ultrarunning Ragusa in una giornata ricca di eventi.

L’8 aprile 2018 sarà ricordato dalla nostra squadra come il giorno in cui la  maglia della Ultrarunning Ragusa è arrivata al traguardo di ben tre maratone che hanno avuto luogo nella stessa giornata sia in Italia, a Roma e a Milano, sia  nella capitale  francese  in una Parigi invasa da più di 55.000 podisti, mentre in terra siciliana, a  Bagheria,  un gruppo di atleti si presentava ai nastri di partenza per la 5° prova del GP regionale di corsa su strada sulla distanza di 10 km.

Ebbene si,  per la prima volta la Ultrarunning Ragusa ha varcato i confini nazionali  per correre la sua prima maratona estera grazie all’ultramaratoneta Gianni Giaquinta che – dopo un periodo di stop lungo più di due mesi –  ha partecipato all’evento parigino concludendo la gara in 4h57’.  “Volevo arrivare e sono arrivato” , queste le parole di Gianni  che ha dimostrato ancora una volta che la sua  grinta, la  sua tenacia e la straordinaria passione per la corsa rappresentano gli alleati più sicuri ed affidabili  nelle gare più impegnative.  A rendere ancora più speciale l’emozione di correre nello scenario parigino  sono stati  il sostegno della famiglia che  ha accompagnato l’atleta in questa bellissima esperienza e il  calore  dei compagni di squadra e degli amici che hanno gioito insieme a lui nel vederlo con la medaglia al collo.

In Italia, invece, è di nuovo coincisa – non  certamente per caso, ma per  l’intento ed il volere  degli organizzatori – la data delle maratone di Roma e Milano.

A noi della Ultrarunning Ragusa non interessano i dati numerici sui partecipanti, sui record cronometrici, sugli ascolti televisivi e sugli altri parametri presi in considerazione  dagli addetti al settore e non che non vedono l’ora  di proclamare la vincitrice del duello tra la Maratona di Roma e la Milano Marathon, per poi ritrovarsi l’anno prossimo a confrontare gli stessi dati in una sterile competizione che è ben lontana dallo spirito con cui i podisti scelgono e affrontano l’una o l’altra gara.

I nostri atleti , infatti, Vincenzo Azzollini e Alessandro Lorefice  hanno corso rispettivamente  a Roma e a Milano provando le stesse emozioni e perseguendo lo stesso obiettivo: divertirsi nel corso di un viaggio che dura 42.195 metri e che alla fine, tra  culmini di   onnipotenza e strapiombi di difficoltà,  regala la soddisfazione di aver vinto, perché è così che si sente chi porta a termine una maratona, un vincitore, sempre e comunque,   al di la del tempo impiegato, dei programmi e del successo della manifestazione.

 Tra le bellezze della capitale e il calore della gente che con sorrisi e urla di incitamento ha accompagnato  le migliaia di partecipanti lungo tutto il percorso di gara, Vincenzo Azzollini  ha chiuso con soddisfazione la sua settima maratona con l’ottimo risultato di 3h19’ frutto di  impegno, sacrificio e  dedizione.

A Milano, Alessandro Lorefice, nonostante la sofferenza per i forti crampi che lo hanno assalito già a partire dal 28° km, è riuscito a concludere  la sua gara in 3h31’.

Dal fondo lento della maratona all’andatura veloce e dinamica della 10 km. 

Lo spirito di gruppo e il divertimento l’hanno da fatta da padrona nella 5° prova di gp siciliano svoltasi  a Bagheria  dove la Ultrarunning Ragusa ha partecipato con 9 atleti per continuare a rimanere nei primi posti della classifica regionale di squadre che, in attesa   dell’aggiornamento dopo la prova di Bagheria, la vede collocarsi  al quarto posto.

Il percorso pianeggiante e veloce, di 2 km da ripetere 5 volte, ha attirato atleti di ogni parte della Sicilia e ha favorito anche il raggiungimento dei record personali sui 10 km per Gianninoto Enzo, Turlà Concetto, Cascino Antonino,  Fanara Giuseppe, Cassarino Angelo e Carbonaro Pietro che hanno saputo gestire molto bene la gara, conquistando oltre alla medaglia della 6° edizione del “Trofeo del Mare – Bagheria Città delle Ville” anche la soddisfazione di aver raggiunto l’obiettivo prefissato.

Premiato Santo Monaco che, con un secondo posto di categoria, porta ancora una volta la Ultrarunning Ragusa sul podio.

Ad unirsi al gruppo anche  Garofalo Andrea che ha sostenuto i compagni di squadra dovendo, purtroppo, rinunciare alla gara a causa di un infortunio.

Di seguito tutti i risultati: Gianninoto Enzo (36’55’’, 5° sm 45); Monaco Santo( 37’39’’, 2° sm 50); Turlà Concetto (39’46’’, 17esimo sm 40); Cascino Antonino ( 40’13’’, 14esimo sm 50); Ferlanti Massimo (40’29’’, 20esimo sm 45); Sortino Flavio ( 41’23’’, 13esimo sm 55); Fanara Giuseppe (43’38’’, 32esimo sm 50); Cassarino Angelo (44’13’’, 39esimo sm 45); Carbonaro Pietro (59’03’’, 61 sm 55).

n.b. da comunicato società Ultrarunning Ragusa

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *