NewsPrimo piano

Luigi Spinali e Tatiana Betta “battezzano” la 1a Maratonina Riviera di Ponente

Il maltempo abbattutosi su Donnalucata, ha fatto slittare lo start della gara di mezz'ora. Poi lo spettacolo regalato dal primo all'ultimo degli atleti giunti al tragaurdo

Donnalucata (Ragusa). Va a Luigi Spinali (Atletica Augusta) e Tatiana Betta (Podistica Messina) la prima edizione della Maratonina Riviera di Ponente, che si è disputata stamane a Donnalucata. La manifestazione, organizzata dall’associazione culturale Peppe Greco (del presidente Gianni Voi), è stata valida come seconda prova del Grand Prix Sicilia di maratonine 2018. Un’edizione numero zero che ha tenuto col fiato sospeso fino all’ultimo atleti ed organizzatori, che hanno dovuto fare i conti con il maltempo che si è abbattuto poco prima della partenza sulla località balneare di Scicli. Alla fine a spuntarla sono stati proprio i podisti e i responsabili della gara, con la competizione che ha preso il via con solo mezz’ora di ritardo e la pioggia che ha lasciato spazio ad un pallido sole e a un forte vento, unica nota dolente della giornata. Start da parte del primo cittadino di Scicli e poi si è fatto sul serio. 

Due i giri di un percorso ondulato e reso ancor più insidioso da alcune pozzanghere e soprattutto da Eolo che non ha dato tregua agli atleti rallentandoli maggiormente nella seconda parte della gara. Lucida e spietata l’azione di Spinali che ha impresso subito il suo marchio alla competizione, costringendo l’ottimo Giovanni Cavallo ad inseguire. L’ultima parte della gara ha visto l’atleta allenato da Enrico Pafumi controllare il diretto avversario e arrivare così solitario al traguardo con il tempo di 1h13’10. Seconda piazza per l’atleta allenato da Basilio Gurgone, con il crono di 1h14’07. Terzo, protagonista di una gara autoritaria, Gianfranco Ucciardo (Pol. Dil. Placeolum) in 1h15’35, che ha preceduto l’atleta dell’Universitas Palermo Lorenzo Abbate (1h16’22) che grazie al piazzamento di oggi,  ha conservato la maglia Oro. Sfida a due al femminile con Tatiana Betta (1h26’36) che ha prevalso nettamente sulla più giovane Chiara Immesi (Universitas Palermo).

L’atleta catanese, tesserata per la Podistica Messina, sta ritrovando forma e fiducia dopo la serie di infortuni che l’ha frenata negli ultimi tempi; Buona la prova della Immesi (1h27’12) che ha tenuto la scia della Betta finché ha potuto, per l’atleta palermitana allenata da papà Gaetano, la soddisfazione di aver mantenuto la maglia Oro. Confermando la sua ottima forma la terza piazza è stata conquistata da Mariella La Barbera (Marathon Altofonte) in 1h32’30. Circa 710 gli atleti arrivati, a fronte dei quasi 840 iscritti; in gara anche uno sparuto gruppo di atleti che ha preferito correre la 10 km.  Il finale è contraddistinto dai controlli antidoping (sempre più frequenti nelle gare podistiche amatoriali) e dal terzo tempo:, con l’obiettivo di valorizzare il territorio gli organizzatori hanno scelto di “premiare” tutti gli atleti con prodotti a km zero, ortaggi, frutta e biscotti prodotti dalle aziende locali. Adesso il GP Sicilia cambia totalmente versante geografico, il 22 Aprile si correrà infatti la maratonina del vino in programma a Marsala.

CLASSIFICA UOMINI

  1. Luigi Spinali (Atletica Augusta Club) 1h13’10
  2. Giovanni Cavallo (Podistica Messina) 1h14’07
  3. Gianfranco Ucciardo (Pol. Dil. Placeolum) 1h15’35
  4. Lorenzo Abbate (Universitas Palermo) 1h16’22
  5. Antonio Puccio (Marathon Club Sciacca) 1h17’32

CLASSIFICA DONNE

  1. Tatiana Betta (Podistica Messina) 1h26’36
  2. Chiara Immesi (Universitas Palermo) 1h27’12
  3. Maria La Barbera (Marathon Altofonte) 1h32’30
  4. Liliana Scibetta (Pro Sport Ravanusa) 1h34’39
  5. Rosalba Ravì Pinto (Atletica Nebrodi) 1h34’55

Photogallery nella pagina FB siciliarunning

Tags

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *