NewsPrimo piano

Mohamed Idrissi e Annalisa Di Carlo vittorie nel vento alla Mezza maratona di Capo d’Orlando

Nella 10.5 km vittorie di De Caro e Betta. Ottima l'organizzazione a marchio Podistica Capo d'Orlando nella prima prova del Running Sicily-Coppa Conad 2018

Capo d’Orlando (Me). Ci si aspettava la pioggia, è arrivato invece il vento ad “accompagnare” l’ottava edizione della Mezza Maratona di Capo d’Orlando, prova d’apertura del Running Sicily-Coppa Conad 2018. A vincere, dominando in lungo e in largo gli avversari, è stato Mohamed Idrissi (Mega Hobby Sport) che ha fatto il bis, dopo la vittoria dello scorso anno. Tutto facile per l’atleta della scuderia di Giampaolo Mantegna che ha impresso un ritmo forsennato alla gara, distribuendo distacchi siderali. Idrissi ha vinto con il tempo di  1.10.57. Alle sue spalle è giunto Giuseppe Tine’ della Floridia Running in 1.17.27 che ha avuto la meglio sul lombardo Renzo Raimondi dell’Atletica Lecco 1.17.53. 

Annalisa Di Carlo

Al femminile ancora Mega Hobby Sport sul gradino più alto del podio con una ritrovata  Annalisa Di Carlo, vincitrice nel 2016. Per la Di Carlo, che ha tenuto un passo costante per tutta la gara, il tempo finale di 1.30.49, una vittoria sofferta e sicuramente per questo ancora più bella, con la seconda classificata Maria La Barbera (Marathon Altofonte) giunta 11 secondi dopo (1.31.00), per la parchitana la gioia del secondo posto e la consapevolezza di avere disputato una prova maiuscola. Terza piazza per un’altra atleta, rivelazione dell’ultima parte della scorsa stagione e conferma di questo inizio, Luana Russo della Marathon Club Sciacca in 1.31.52.

Francesco De Caro

Non solo mezza ma anche la 10,5 km (due giri del percorso cittadino con partenza ed arrivo sul Lungomare Andrea Doria, a differenza della mezza dove i giri erano quattro): a vincere sono stati  Francesco De Caro dell’Amatori Duilia, tra gli uomini (38.05) e Tatiana Betta della Podistica Messina  in 41.06, tra le donne. De Caro ha avuto la meglio su Demetrio Falcone della Podistica Capo d’Orlando (38.22) e Giorgio Giacalone della Good Race Team (39.54), mentre tra le donne alle spalle della catanese Betta, Nadiya Sukharyna dell’Associazione sportiva Torrebianca in 45.15 e Luigia Tripepi della Podistica Messina in 46:17.

 A fare da prologo alle due gare competitive, la #PinkProjectRun contro la Violenza di genere. Tante le maglie fucsia con logo a tema e numero telefonico anti violenza (1522),  per dire #noallaviolenzadigenere – al passo o di corsa – il tutto organizzato dall’associazione che opera sul territorio a tutela e in difesa delle donne soggette a violenza.

Tatiana Betta

In premiazione anche gli ultimi arrivati e menzione speciale per Edoardo Vaghetto pettorale numero uno e sempre presente a Capo d’Orlando. Nel corso della cerimonia finale, il patron della Maratona di Palermo Gebbia ha premiato le società con più finisher alla gara del novembre scorso, nell’ordine Palermo H.13.30, Palermo Running e Marathon Monreale.

Ottima l’organizzazione a marchio Cinzia Sonsogno, che ancora una volta al di là del traguardo ha messo il cuore, oltre che tutta la sua professionalità, coadiuvata dal suo staff.  L’ottava edizione della mezza maratona di Capo d’Orlando, sotto l’egida della Fidal, si è avvalsa anche della collaborazione, tra gli altri, dell’Acsi che ha offerto le coppe per i primi arrivati della 10.5 km.

 Archiviata la Mezza maratona di Capo d’Orlando, il programma del Running Sicily 2018-Coppa Conad, del patron Nando Sorbello, prevede il 25 febbraio la Maratona di Malta, il 22 aprile la 10 km di Cefalù ed il 14 ottobre l’International Half Marathon di Palermo.

Photogallery dell’evento nella nostra pagina FB (siciliarunning)

Classifiche (SDAM) nella sezione download del nostro sito

Tags

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *