Brevi...di corsa

Marco Frattini presenta il suo libro

Anno 2008. Cosmo Capoverde si ritrova da un giorno all’altro senza più sentire nulla a causa di una malattia. Cosmo, però, non si perde d’animo. E comincia a correre. Parte da qui «Vedere di corsa e sentirci ancora meno», il diario autobiografico scritto nel 2010 da Marco Frattini.

Cosmo Capoverde, alter ego dell’autore, sceglie di intraprendere l’appassionante esperienza della maratona: aveva sempre avuto paura di esprimersi e dichiarare apertamente quello che sentiva e provava, prima di tutto a sé stesso, ma con la corsa scopre che ha il problema opposto: quello di aver troppe cose da voler raccontare.

 Un romanzo che coinvolge, appassiona e «usa» la maratona come metafora di un percorso personale che lo porta a guardare al mondo da nuovi punti di osservazione. E a scoprire di poter affrontare la vita con una rinnovata determinazione. È la storia della «corsa» di Marco Frattini che l’8 ottobre 2006 ha completato, per scommessa, la «Milano City Marathon», la sua prima maratona, in 3 ore e 14 minuti. E poi non si è più fermato.

«Vedere di corsa e sentirci ancora meno» è stato pubblicato grazie alla collaborazione di «Li.Fra», l’associazione culturale che promuove progetti per rendere accessibile il teatro a chi è affetto da deficit visivi e acustici e con il patrocinio della «FSSI» (Federazione Sport Sordi Italia)

Il diario, disponibile in formato ebook, è scaricabile dal sito www.amazon.it, mentre la versione cartacea può essere acquistata dal sito www.iovedodicorsa.com

Frattini dice a proposito di «Vedere di corsa e sentirci ancora meno» :  È un diario autobiografico che nasce dall’esigenza di mettersi nuovamente alla prova e di scaricare sulla pagina bianca, così come quando corro sull’asfalto, tutte le tensioni e i pensieri che ho intercettato nella mia testa. Ne è venuto fuori un libro genuino e sincero, per questo molto apprezzato dalla critica. Nelle vicende di Cosmo Capoverde ci si rispecchia e ci si ritrova con una semplicità disarmante, perché gli essere viventi di questo mondo provano emozioni e sentimenti simili. Corsa e amore si muovono con Cosmo lungo un percorso ricco d’incontri, avventure e riflessioni. Tanti i pensieri e i dubbi che conducono a una consequenzialità di domande che, prive di una risposta assoluta, trovano libero sfogo nella quotidianità del protagonista. Dalla pubblicazione di questo libro ne è nato un tour itinerante senza sosta che continua imperterrito in Italia e nel mondo”.

 

Ufficio stampa

 

Alcune note sull’autore: Marco Frattini è nato a Milano il 27 luglio 1976. Residente a Meda, in Brianza, dal 2006 è audioleso profondo. Una sordità rara e totale, che non può essere recuperata nemmeno con le protesi acustiche più moderne. Laureato in odontoiatria e protesi dentaria, si è occupato di odontoiatria speciale, ma ha lavorato anche come musicista e fonico. Chef diplomato, maratoneta, tre volte campione italiano di maratona (2010/11/12) e tre campione italiano di cross (2009/10/11) per la «FSSI» (Federazione Sport Sordi Italia), è ideatore della app per iPhone e Android «CiaoRunner», il primo social network dedicato alla corsa, e fondatore di «Iovedodicorsa», brand di abbigliamento tecnico dedicato al mondo dei runner. Ha lavorato insieme all’associazione culturale «Li.Fra» al progetto «Il teatro oltre il silenzio» per permettere alle persone sorde di seguire uno spettacolo teatrale come qualsiasi altra persona.

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *