Presentata la 1a Corsa del Ricordo


Il successo delle quattro edizioni romane della Corsa del Ricordo, che rinnoverà l’appuntamento con i podisti romani il prossimo 4 febbraio 2018 quando nelle vie del quartiere Giuliano-Dalmata della Capitale si correrà per la quinta volta, avrà per la prima volta come teatro anche Trieste.
La manifestazione, nata da un’idea di Roberto Cipolletti presidente dell’Asi Lazio, punta a suscitare l’attenzione dei media e dell’opinione pubblica sulla tragedia delle Foibe e sul drammatico esodo delle Popolazioni Giuliano-Dalmate.
Nel corso della presentazione, svolta nel Municipio di Trieste, è stato sottolineato come il Giorno del Ricordo, che ricorre ogni 10 febbraio (Legge 30 marzo 2004, n. 92), ricordi una dolorosa vicenda storica che per troppo tempo non ha avuto il dovuto risalto e che grazie allo sport può essere raccontata anche ai più giovani.
Proprio grazie a questa finalità la Corsa del Ricordo ha avuto il sostegno delle istituzioni, di Roma Capitale, della Regione Lazio e del Coni che hanno promosso l’evento sin dal 2014. L’edizione triestina è organizzata dall’ Asi, dal Comune di Trieste in collaborazione con Apd Miramar e sotto l’egida della Fidal.
«E’ un’iniziativa non solo sportiva – ha sottolineato l’assessore comunale alle Politiche Sociali Carlo Grilli – ma ha un significato molto più profondo, vista la storia della nostra citt໫Sarà una giornata da ricordare – ha aggiunto l’assessore comunale con delega all’ufficio coordinamento eventi Lorenzo Giorgi – speriamo diventi una tappa fissa nei prossimi anni».
«Siamo contenti di portare l’evento a Trieste – ha sottolineato Enzo Esposito, presidente dell’Asi Fvg – grazie all’Asi nazionale che ha fatto nascere e crescere l’iniziativa nel tempo».
«La corsa è iniziata quattro anni fa con l’idea di dar voce a fatti che per tanti anni sono rimasti colpevolmente silenziosi – ha ricordato Roberto Cipolletti, presidente dell’Asi Lazio – fatti che parlano di una tragedia che ha colpito tantissimi cittadini. Lo sport può essere un valido canale per dar voce a eventi che hanno toccato molte persone. Farlo qui a Trieste è per me motivo di orgoglio ed emozione, per la storia che ha questa città, e mi auguro ci sia una grande adesione da parte della gente»«Avevamo l’obiettivo di farla il prima possibile a Trieste – ha evidenziato Sandro Giorgi, responsabile Atletica Asi – ci teniamo molto si svolga in luoghi simbolo che ricordano ciò che è successo»«La gara è inserita nel nostro calendario – ha precisato Franco De Mori, segretario Fidal Fvg – ed è importante promuoverla a Trieste, sperando poi possa toccare anche altre città per far conoscere i fatti storici alla quale è legata»«Siamo onorati di essere stati scelti per l’organizzazione tecnica della corsa – ha detto Fabio Carini, presidente dell’Apd Miramar – il percorso sarà cittadino, toccherà punti importanti come il Magazzino 18 in Porto Vecchio e fisserà partenza e arrivo nella splendida cornice di piazza Unità d’Italia, così come sarà straordinario il Ridotto del Teatro Verdi, che alle 12 accoglierà le premiazioni, insieme a un dibattito e a momento musicale».
A Trieste quindi si correrà il prossimo 10 dicembre, con partenza e arrivo in piazza dell’Unità d’Italia, con il passaggio della corsa davanti al Magazzino 18, all’interno del Porto Vecchio di Trieste, dove ancor oggi sono accatastati beni e suppellettili appartenuti ai profughi giunti in Italia dopo il forzato esodo dalle loro città e dalle loro case. Un luogo della memoria rimasto praticamente intatto dal 1947 ad oggi e che trasuda di storia e di dolorosi ricordi, mirabilmente cantato e rappresentato in scena da Simone Cristicchi riportando alla memoria una drammatica e dimenticata pagina della nostra storia.
La gara prevedrà un tracciato competitivo di 10km (Challenge) riservato a tesserati Asi e Fidal e uno non competitivo aperto a tutti, da percorrere di corsa o camminando, di 3.5km (Open).
Per questa prima edizione si è deciso di limitare a 500 gli iscritti per la Challenge e a 1500 il numero di partecipanti per la Open.
Il costo dell’iscrizione sarà di 10 euro per la competitiva(Challenge) e di 5 euro per la non competitiva (Open).
La Challenge partirà alle ore 9.30, la Open alle ore 10.30. Le premiazioni si svolgeranno alle 12 al Ridotto del Teatro Verdi, dove si terrà un dibattito e alcuni interventi musicali a cura della cantante Manuela Kriscak e della pianista Natasa Kersevan.
 
Iscrizioni: online (www.triesterunningfestival.it) e nei Punti Memory al negozio Wind di piazza Unità d’Italia 6 (27/11-9/12, 15.30-19.30) e da Revolution Sport, borgo San Mauro 169 (6/11-7/12, 10-12.30, 15.30-19.30).
 
Il Percorso:  Piazza Unità-Riva III Novembre  (Sola Corsia Lato Mare)– Bretella Santos –Porto Vecchio – Riva Tre Novembre (Sola Corsia Lato Mare)– Piazza Unità
Gara Agonistica 10 km (2 giri)-Non Competitiva 4 km
 
 
 
 
Ufficio Stampa Corsa del Ricordo
Gianluca Montebelli