A Elvis Kipkoech e Caroline Cherono la 10a Corsa dei Santi


Oltre 7500 partecipanti in Piazza San Pietro a Roma per la 10ª edizione della Corsa dei Santi. La 10 chilometri promossa dalla Fondazione Don Bosco nel Mondo ha una duplice finalità, quella di dare visibilità di festa popolare a una ricorrenza liturgica, Ognissanti, che affonda le radici nella grande tradizione cristiana, e di aiutare le missioni della Fondazione Don Bosco nel Mondo. In campo maschile la vittoria è stata conquistata in 30:29 dal keniano Elvis Kipkoech (Run2gether), giovane atleta africano che vive a Varese e ha tenuto il comando della corsa sin dal primo chilometro. Secondo posto per il moldavo Roman Prodius (Lbm Sport) in 31:06, terzo Ivan Valenti (Fiamme Gialle Simoni), 31:12. Al decimo posto invece il romano Giorgio Calcaterra (32:54). Tra le donne la keniana Caroline Cherono (Run2gether), alla prima corsa nella Capitale, ha vinto con 34:25 correndo in testa dall’inizio alla fine davanti alla connazionale e compagna di club Mary Wangari Wanjohi (35:02), terza Alessia Pistilli (Lbm Sport) in 36:40. A supporto della corsa e della campagna, in qualità di testimonial, è intervenuta Giusy Versace, atleta paralimpica e conduttrice televisiva da sempre sensibile ai temi sociali. La gara competitiva ha avuto 3.942 partecipanti (3035 uomini e 907 donne), 1300 nella non competitiva di 10 chilometri e oltre 2200 alla 3 chilometri aperta a tutti.

[RISULTATI/Results]

Anche quest’anno la Fondazione Don Bosco nel Mondo ha richiamato l’attenzione, attraverso la corsa, su un progetto solidale al quale lavorano i missionari salesiani di Bangalore, India. Il progetto s’intitola “Bambina o sposa?” e lotta contro la cattiva consuetudine locale di dare in spose a uomini adulti, spesso ad anziani, bambine che vengono così derubate della loro infanzia. I Salesiani del posto offrono a queste spose-bambine accoglienza, istruzione, supporto psicologico e formazione sui propri diritti. Chi vorrà sostenere il progetto potrà inviare 2 o 5 euro mandando un sms da cellulare o chiamando da fisso il 45549 fino al 6 novembre. Al termine della gara, come accaduto negli anni scorsi, il Santo Padre ha rivolto un caloroso saluto e un ringraziamento ai partecipanti.

Da sito Fidal