Scalata Patti-Tindari: i dettagli della due giorni


Non solo domenica 5 novembre ma in programma un corposo pre-gara. Sabato pomeriggio un open day dedicato ai bambini, dalle 14 fino all’imbrunire, fra aree di calcetto, basket, pallavolo e pure danza nelle piazze del Centro. Per i grandi, invece, la ASD Podistica Pattese ha messo a punto delle visite guidate, con ingresso gratuito agli Scavi di Tindari. Ben 500 d’altronde gli atleti siciliani che hanno prediletto la Scalata Patti-Tindari i quali, portando a seguito le famiglie, vivranno la due giorni non soltanto da sportivi ma a tutti gli effetti da turisti.

Questo è stato ampiamente rimarcato sia dal Sindaco Aquino, che affronterà personalmente la gara correndo i 10 km in salita, sia dal presidente del Comitato Provinciale FIDAL Messina, Nunzio Scolaro. Il primo cittadino, da amministratore locale, ha sottolineato l’importanza dell’indotto virtuoso (culturale, sociale ed economico) innescato da una manifestazione divenuta in soli 5 anni così importante. Il presidente FIDAL, sostenitore anch’egli di questa gara calendarizzata fra le provinciali, ha considerato la possibilità di renderla presto regionale e, visto il potenziale, nel tempo finanche nazionale.

Il presidente della ASD Podistica Pattese ha invece illustrato gli aspetti tecnici della gara, non a circuito, ma in linea. Già questo implica maggiori necessità organizzative, per cui ha ringraziato anche i parecchi amici volontari che, nell’atmosfera di festa che ogni anno si crea intorno all’evento, renderanno il loro aiuto. 4000 bicchieri, per fornire un numero indicativo, saranno porti lungo la scalata a dissetare le centinaia di atleti.

Partendo dalla piazza Marconi alle ore 9, i podisti si cimenteranno in pendenze diverse, dalla leggera discesa iniziale per cominciare presto 5 km di salita più o meno accessibile, fino al pre-traguardo ben più ripido, che costringerà qualcuno a sospendere a tratti la corsa per proseguire a piedi fino al Santuario. Indubbie fatiche ma tutte intrise di un’emozione rara alla vista del Tindari che attende tutti indulgente, creando suggestioni così forti da far riconfermare l’appuntamento ogni anno e richiamando sempre più partecipanti.

Un’organizzazione attenta, dunque, frutto di impegno della ASD Podistica Pattese che dal sabato alla domenica, fra servizi agevolati di pernottamento e ristorazione, intrattenimento offerto, servizio pullman, trasporto zaini, ristoro e disponibilità, non solo innalza di livello la manifestazione sportiva ma fa buona promozione del territorio.