Mezze in Italia: siciliani in luce…bene Brancato e Spinali


Oltre 1000 gli atleti arrivati alla Mezza Maratona di Foligno che è andata in scena ieri sulle strade umbre. 

Il primo a tagliare il traguardo è stato il 26enne Sammy Kipngetich con 1h03’50. Al femminile ancora Kenia con la Ruth Chelangat Wakabu. Il siciliano Alessandro Brancato (Parco Alpi Apuane) è  giunto quarto, primo italiano, con 1h07’14.

Alla Torino Half Marathon splendida prestazione da parte di Luigi Spinali (Atletica Augusta Club) che ha chiuso la gara all’ottavo posto assoluto (primo degli italiani) con il tempo di 1h11’26. A vincere la competizione, al maschile il marocchino Youssef Sbaai in 1h02’42, al femminile la keniana Wilfrida Moseti in 1h09’38, davanti a lei solo sei uomini.

Sempre ieri è andata in scena la Mezza Maratona di Boario Terme, la Io21097 che ha assegnato i titoli nazionali master nella mezza maratona. La gara è stata vinta, tra gli uomini, dal marocchino Tarik Marhnaoui in 1h05’15. Vittoria al femminile dell’italiana Emma Quaglia (1h12’58).

In gara anche la catanese Tatiana Betta (Podistica Messina) che ha chiuso nella sua categoria (SF45) al sesto posto con il buon tempo di 1h27’11. In questa categoria la vittoria è andata a Rosa Alfieri che corre per i colori dell’Atletica Reggio ma che è valdericina di origine. 

Nella SM40 prestazione non fortunata e costellata da problemi per Giovanni Cavallo (Podistica Messina) che chiude con il crono di 1h17’47 ben lontano dai suoi tempi. 

Nella SM70 ottimo quarto posto per Francesco Vinciguerra (Marathon Club Taormina) con il tempo di 1h41’18. Nella SM75 vittoria e titolo nazionale per Antonino Micali (Forte Gonzaga Messina) con il tempo di 2h02’14.

Foto di copertina Luigi Spinali (archivio siciliarunning)