Domenica a Nicolosi la 5a tappa del Sicily Triathlon Series


NICOLOSI – Si accendono nuovamente i riflettori sulla Sicily Triathlon Series. La quinta tappa del circuito regionale di triathlon approda sull’Etna con lo “Sky Duatlhon”. E’ certamente l’appuntamento più atteso, ricco di fascino ed anche il  più difficile. Gli atleti si sfideranno al cospetto del vulcano attivo più alto d’Europa, partendo della Pineta dei Monti Rossi per arrivare, con tre  frazioni (due di corsa, una di bicicletta), sino al Rifugio Sapienza: il via alle ore 8.30.

La Sicily Triathlon Series  nasce sotto l’egida della Fitri (Federazione italiana Triathlon) ed assegna anche punti per il rank nazionale, da evidenziare che l’Etna Sky Duathlon conferisce un punteggio doppio rispetto alle altre tappe del circuito.

I 75 partecipanti si sfideranno in tre frazioni: run (4.3 km),  bike (16.5km) e nuovamente run 1.5 km. Il via alle ore 8.30 dal campo di atletica della Pineta Montirossi di Nicolosi con la prima tappa  (run, 4.3 km) che si sviluppa interamente all’interno della pineta per  concludersi nell’impianto sportivo; nella seconda frazione i triathleti inizieranno l’ascesa dell’Etna con la frazione bike che riserva loro 16.5 km in costante salita; nel dettaglio gli atleti percorreranno nel territorio di Nicolosi via Altarello, via Montarello e via Catania (da sud verso nord) dalla pineta di Nicolosi sino all’ultimo spiazzale antistante i crateri silvestri; il circuito occupa un solo senso della carreggiata che sarà chiuso temporaneamente al traffico. La frazione di corsa che conclude la gara si snoda su  un sentiero naturalistico che dall’area di sosta di via Catania porta sin ai crateri silvestri:  l’arrivo è sito nello spiazzale dinnanzi il Rifugio Sapienza, anche in questo caso parte della carreggiata sarà chiusa al traffico.

LE DICHIARAZIONI. “La location dall’Etna Sky Duathlon ha un fascino tutto particolare, per una gara assolutamente unica nel suo genere. Dopo la frazione all’interno della Pineta, gli atleti inizieranno una lunga salita al cospetto di una location spettacolare e con le difficoltà aggiuntive derivanti dall’altimetria e dalle rarefatte condizioni dell’aria. Sull’Etna, come per tutte le 7 tappe della Sicily Triathlon Series, siamo orgogliosi di abbinare uno sport entusiasmante come il triathlon luoghi di incomparabile bellezza” ha affermato Angelo Finocchiaro, uno degli organizzatori dell’evento . Per l’assessore allo sport del Comune di Nicolosi, Ugo Marletta : “L’estate sportiva nicolosita, che si avvia alla conclusione, annovera ancora un’altra competizione agonistica di rilievo qual è l’Etna Sky Duathlon”. Marletta prosegue sottolineando che “sarà una gara che, oltre a mettere alla prova gli atleti con una combinazione di discipline sportive (corsa e bici), valorizzerà il territorio e godrà degli splendidi scenari etnei. Sarà una domenica all’insegna dello sport e dell’immersione nella natura con un percorso che attraverserà  la Pineta Monti Rossi ed i sentieri naturalistici fino ad arrivare in quota, in zona Crateri Silvestri, con la difficoltà aggiuntiva del dislivello altimetrico. Ci auguriamo – continua –  di poter bissare il successo delle scorse edizioni e siamo ben lieti di ospitare manifestazioni come questa che contribuiscono a mettere Nicolosi al centro dell’attenzione di atleti, sportivi e appassionati”.

            I DUELLI. C’è attesa per una tappa che, per le difficoltà tecniche ed alla luce del punteggio doppio in palio, potrà influire e molto sulla classifica generale; in tal senso resta da capire il peso che avrà l’assenza della frazione di nuoto, al cospetto della doppia frazione di corsa. Situazione alla quale vanno sommate le difficoltà derivanti da due frazioni in costante salita e su quote altimetriche assai significative. Fra gli uomini il film della stagione lascia intravedere l’ennesimo duello sportivo fra il primo della classe, l’augustano Ennio Salerno (1975 punti, Multisport Catania), e  l’inseguitore, il catanese Enrico Schiavino (1875, Minerva Roma) che nella tappa di Modica ha interrotto la serie di vittorie consecutive di Salerno. Sul fronte femminile, tutto da gustare la sfida la catanese fra Cristina Ventura prima in classifica generale (962,5 punti, Magma Team) e la trapanese Federica Cernigliaro (Triathlon Team Trapani, 737,5) che pur avendo vinto le tappe di Pergusa e Marina di Modica, paga con il quarto posto l’assenza all’appuntamento di Cefalù.

da ufficio stampa