Filippo Randazzo d’argento ai Campionati Europei under 23


Nella seconda giornata dei Campionati Europei under 23 in corso di svolgimento a Bydgoszcz, arriva  l’argento del lunghista Filippo Randazzo (7,98/+2.1) , altro alloro il bronzo del pesista Sebastiano Bianchetti (19,69). L’Italia, nelle dieci passate edizioni di questa rassegna, non era mai salita sul podio del lungo maschile. Ci riesce il siciliano Randazzo grazie al salto d’apertura, ma poi l’ucraino Vladyslav Mazur passa al comando con un 8,04 (+1.9) che pareggia la freschissima leadership continentale di categoria dell’azzurro, autore della stessa misura ieri in qualificazione. Bronzo allo svedese Thobias Nilsson Montler (7,96/+0.9). 

“Dopo quella di bronzo del 2015 agli Europei juniores di Eskilstuna – dichiara il 21enne delle Fiamme Gialle allenato da Carmelo Giarrizzo –, ecco un’altra medaglia per me. Anche se onestamente me l’aspettavo di un metallo diverso. Sono rientrato con grande motivazione dall’infortunio che mi ha tenuto ai box a giugno e mi sento sempre più in confidenza con la barriera degli 8 metri. Oggi – conclude l’atleta etneo tesserato per la Pro Sport 85 Valguarnera –  l’ho di nuovo sfiorata, ma potevo fare molto meglio. Purtroppo dopo il terzo turno di salti, un reclamo ci ha costretto ad una lunga interruzione e ad un’attesa snervante a bordo pedana. Niente scuse, mi prendo questo argento, ma la prossima volta spero di non essere più “soltanto” un vice-campione”.

Il podio:

1. Vladyslav Mazur Ukraine 8,04 =EL +1.9
2. Filippo Randazzo Italy 7,98 YC +2.1 
3. Thobias Nilsson Montler Sweden 7,96 +0.9 
Foto Fidal/Colombo Fidal