Liliana Scibetta seconda (SF40) alla Mezza Maratona di Roma. Podi siciliani nella 10 km


Sabato 17 giugno, alle 21, da Piazza del Popolo, oltre 7.000 runners provenienti da 54 nazioni hanno partecipato alla prima Mezza Maratona di Roma e alla undicesima CorriRoma di 10 chilometri. Due eventi unici, perché si sono svolti attraverso i luoghi simbolo della storia millenaria della Capitale. Un percorso di grande fascino che, abbinato alla causa solidale sposata dagli organizzatori, quella di Save the Children, ha attirato runners da ogni regione italiana (2800 i partecipanti da fuori il Lazio) e dall’estero (oltre 350).

La mezza maratona ha visto la vittoria in campo maschile del ruandese Pontien Ntawuyirushintege in 1h06:45. In campo femminile, successo per la keniana Moraa Winfridah Moseti in 1h16:28. Nella CorriRoma affermazioni di Berardino Chiarelli (33:02) e Francesca Labianca (38:50).

Gara dura, per via del percorso cittadino della “capitale” che non lascia certo ad improvvisazioni e a divagazioni sul tema e resa ancora più ostica da un caldo umido e per certi versi asfissiante che si è fatto sentire sulle prestazioni cronometriche di tutti, top e amatori. In gara, tra gli altri, anche un buon numero di atleti arrivati dalla Sicilia: da sottolineare l’ennesima prestazione da incorniciare per Liliana Scibetta della ProSport Ravanusa che ha chiuso al 10° posto assoluto (su 915 partecipanti) e al secondo di categoria (SF45) con il tempo finale di 1h36’44, un secondo sopra la vincitrice. Dopo le prestazioni al Top nelle varie maratone di mezza europa e quella indimenticabile alla NY Marathon, un’altra “perla” per la mamma volante, allenata dal marito Giancarlo La Greca, che non finisce mai di stupire.

Per quanto riguarda invece la CorriRoma di 10 chilometri da segnalare il primo posto di categoria (SM50) per Giovanni Mangio della Stile Libero Messina) che ha chiuso la sua fatica in . Podio anche per la messinese Teresa Latella (Podistica Messina) terza di categoria (Over40) e ottava assoluta con il tempo di 44’41.