14^ Podistica di San Giorgio


 
La tradizionale gara Podistica sotto le sontuose luminarie della festa nel cuore del Centro storico di Ibla valida come Memorial Orazio Spataro (1^prova della COMBINATA Podistica di S.Giorgio), ha visto quest’anno il successo di Alberto Amenta della Libertas Scicli che ha concluso i 4500 metri del tracciato in 15’05” davanti al compagno di squadra Antonio Speranza ( 15’29”), terzo a completare il podio Gianluca Carfì (Padua Ragusa) in 16’37”, poi via-via Luca di Giorgi (No al doping) 16’38”, Alessandro Parisi Assenza (UISP Scicli) in 17’09”. Tra gli Over 50 il podio ha visto 1° Filippo Bertone (No al doping) in 17’30”, davanti a Carmelo Martorana (Padua Ragusa) 19’14”, 3° Elio Mugnas (No al doping) in 19’43”. Tra le Donne vittoria di Elisa Simonelli (No al doping) in 20’41”, davanti alla compagna di squadra Letizia Tavormina in 21’30”, 3^ Carmen Cascone (Padua Ragusa) in 22’27”. Categorie Giovanili ha visto negli Esordienti la vittoria di Tommaso Migliorisi sui 350 mt di prova col tempo di 1′ 17″, mentre tra i Ragazzi sui 1500 mt vittoria di Vincenzo Naccarino (No al doping) in 6’02”.
————————————————————————————————————–
14° Palio dell’alloro 
 
Dopo la classica  gara  a circuito in notturna, l’indomani si correva la 2^ prova della Combinata di San Giorgio con la scalata podistica di 2 Km dalla valle dell’Irminio al punto più alto di Piazza Dott.Solarino. Il Palio dell’alloro, a rammentare l’antica tradizione della raccolta dell’alloro per la Festa di San Giorgio, ha visto l’ulteriore successo di Alberto Amenta della Libertas  Scicli di Franco Ruscica, giunto in cima col crono finale di 9’43″04 davanti al compagno di squadra Antonio Speranza
( 10’31″40), 3° a completare il Podio Enzo Taranto della No al Doping di Ibla in 10’31″05, mentre tra le donne trionfava Elisa Simonelli (No al Doping) in 13’57″48 davanti a Giuseppina Lotta della No al Doping in 21’11”.
Combinata vinta da Alberto Amenta tra gli Uomini col crono totale di 24’48″74 mentre tra le Donne Elisa Simonelli col crono totale dii 34’38″88. Resistiti i record di scalata di Giovanni Fortino (9’07″80) e di Ivana Busso (10’16″80) entrambi risalenti all’edizione del 2005.
 
 
da comunicato