Il Trofeo Giorgio Bravin festeggia i 50 anni


Presentata questa mattina alla stampa in un’affollata conferenza stampa, svoltasi nella Sala Giunta del Coni, la 50a edizione del Trofeo Giorgio Bravin di atletica leggera.
 
La presentazione della manifestazione, a testimonianza della grande importanza raggiunta da questo evento nel corso degli anni, è stata onorata dalla presenza del Segretario Generale del Coni Roberto Fabbricini, dal Segretario Generale della Fidal Fabio Pagliara; dalla partecipazione di Manuela Olivieri, moglie di Pietro Mennea, il più grande atleta italiano di sempre che in gioventù prese parte, vincendolo al Trofeo Bravin, di Marisa Masullo, ex primatista italiana di 100 e 200 metri ed atleta che vanta il primato assoluto di maglie azzurre, con 79 presenze in nazionale dal 1977 al 1993.
 
Un parterre de rois completato dal Presidente di ASI Claudio Barbaro, dal responsabile del settore atletica dell’Ente Sandro Giorgi, deus ex machina della manifestazione e da tante firme autorevoli dell’atletica italiane, fra i quali Carlo Santi, autore del libro commemorativo dei 50 anni del Trofeo Bravin, Ruggero Alcanterini e Giorgio Lo Giudice.
 
E’ stato dunque tagliato simbolicamente il nastro per quella che sarà un’ edizione memorabile della manifestazione, in calendario domenica 4 giugno allo Stadio dei Marmi.
Il Bravin, che come tradizione è riservato alle categorie allievi e cadetti, vanta oggi il primato come la più longeva manifestazione giovanile di atletica leggera che si svolge in Italia.
 
L’evento quest’anno festeggerà il suo cinquantesimo anniversario, conquistando un proscenio davvero straordinario e sarà inserita nel contesto degli eventi che si svolgeranno nella settimana della RunFest, la festa dell’atletica, organizzata dalla Fidal, prima del Golden Gala Pietro Mennea.
Per risalire indietro nel tempo va sottolineato che Trofeo nasce nel settembre del 1965 per volontà del Centro Sportivo Fiamma, ed è intitolato a Giorgio Bravin, un bersagliere volontario era uno dei tanti, anzi dei troppi, giovani italiani sacrificati dalle follie della guerra. Carlo Alberto Guida ha ricordato molti anni fa – era il 1984, edizione del ventennale – che Giorgio Bravin si è immolato a vent’anni nella difesa del confine orientale. Era l’ottobre del 1943.
Oggi la manifestazione è organizzata da ASI che ha raccolto l’eredità del Centro Sportivo Fiamma, dando continuità al meeting garantendone la continuità e la qualità organizzativa anche nelle stagioni più difficili quando non è stato semplice reperire le risorse necessarie.
 
Il Trofeo Bravin ha avuto come teatro tutti gli impianti storici dell’ atletica romana: lo Stadio Paolo Rosi, lo Stadio Olimpico, lo Stadio Dei Marmi, la Stella Polare di Ostia, lo Stadio della Farnesina e lo Stadio delle Terme, dove è tornato a disputarsi lo scorso anno dopo il rifacimento del manto della pista.
Nel corso degli anni ha lanciato nel panorama nazionale ed internazionale atleti campioni del calibro di Pietro Mennea, Fabrizio Donato, Gabriella Dorio, Alessandro Lambruschini, Francesco Panetta, Piefrancesco Pavoni, Franco Fava e, più recentemente, Daniele Secci e Carolina Visca, protagonisti delle ultime edizioni.
Il Bravin in tutti questi anni ha rappresentato un punto di riferimento per i protagonisti ma anche per le società, che sempre numerose, partecipano alla manifestazione.
Anche quest’anno è prevista la presenza di oltre 500 atleti provenienti da quasi tutte le regioni italiane. Ad un mese dall’evento sono già arrivate le adesioni di club di Lazio, Veneto, Piemonte, Sicilia, Sardegna, Campania, Calabria, Puglia, Umbria, Basilicata, Marche, Molise ed Abruzzo ed altre se ne aggiungeranno nelle prossime settimane.
Nutrito anche quest’anno il programma delle gare che prenderanno il via alle ore 9.30.
Oltre ai premi per i vincitori ai migliori risultati tecnici della categoria allievi/e della categoria cadetti/e sarà assegnato il Trofeo G. Bravin e saranno stilate classifiche per società, che premieranno i migliori team in ognuna delle quattro categorie.
 
UFFICIO STAMPA 50° TROFEO GIORGIO BRAVIN

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *