I carri infiorati protagonisti del Trofeo 3° Carnevale di Acireale


Ad Acireale, la primavera porta in dote la Festa dei Fiori, in programma nella cittadina acese dal 29 aprile all’uno maggio. Tre giorni all’insegna dei colori, dei profumi, della musica e del divertimento che coinvolgeranno tutti, dai più grandi ai più piccoli. La Festa dei Fiori di Acireale, organizzata dalla Fondazione del Carnevale di Acireale, vedrà all’opera gli artigiani delle macchine infiorate che daranno vita a personaggi famosi e figure allegoriche utilizzando migliaia di petali di fiori. I capolavori sfileranno, per le piazze e lungo le vie del circuito Barocco, che per l’occasione saranno abbellite con installazioni a tema floreale.

Un evento dalle origini antiche che originariamente si svolgeva durante il periodo carnevalesco accomunando, lungo le strade del centro cittadino, la sfilata dei carri infiorati a quelli di carta pesta. Tuttavia, dato il sempre crescente livello qualitativo dei carri realizzati con i fiori, la notevole maestria con la quale i maestri carristi realizzano le loro opere, e soprattutto dato l’enorme numero di visitatori che questa manifestazione richiama (200.000 le presenze nella due giorni dello scorso anno) l’Amministrazione comunale d’intesa con la Fondazione del Carnevale, ha ritenuto opportuno scindere i due festeggiamenti (Carnevale e Festa dei Fiori) dando così la possibilità ai cittadini e soprattutto a tutti i visitatori provenienti da altre città di poter partecipare in due diverse occasioni ai due eventi.

 Il programma 2017 della Festa dei fiori di Acireale, che quest’anno celebra la sua seconda edizione, prevede le sfilate dei gruppi mascherati, che vedranno la partecipazione delle scuole in maschera del “Carnevale di Malta”, l’esibizione degli artisti di strada, visite guidate a chiese e monumenti, mostre, musica in piazza e la gara podistica denominata “3° Trofeo Carnevale di Acireale”, in programma la mattina del 30 aprile. La manifestazione, organizzata dall’Atletica Virtus Acireale, è valida come prima prova del Grand Prix regionale dci corsa su strada. I podisti dopo aver corso in mezzo ai carri carnascialeschi, nelle prime due edizioni, godranno di un altro spettacolo altrettanto suggestivo, quello che regalano i fiori e la maestria dei maestri carristi acesi.  

E non finisce qui perchè l’organizzazione ha già annunciato che per tutti gli iscritti è prevista una maglia tecnica con stampa sublimatica e nel dopo-gara un ricco ristoro a base di macedonia di frutta. 

REGOLAMENTO 30042017_Acireale_Reg.pdf