Roma e Milano ospitano i maratoneti della No al Doping


Domenica 2 aprile si è svolta la ventitreesima edizione della Maratona di Roma e, nello stesso giorno, la diciassettesima edizione della Milano Marathon. In questa sfida a colpi di maratone fra due grandi città italiane, non poteva mancare la partecipazione della No al Doping che ha inviato due squadre con i suoi migliori atleti.

A Milano fra 5300 arrivati il modicano Cosimo Azzollini ha conquistato la 57esima posizione, con un fantastico 02,45’40’’. A seguire Giuseppe Licitra con 02,59’41’’, Massimo Ferlanti con 3,12’53’’, Flavio Giaquinta con 3,15’17’’, Flavio Sortino con 3,29’41’’ e Giovanni Giaquinta con 3,59’53’’. “È stata una gara con un bel percorso e fra le vie del centro abbiamo attraversato tutti i monumenti milanesi. Un tracciato che, seppure ricco di curve, è risultato molto veloce e performante.” Ha dichiarato Cosimo Azzollini, “Ma la cosa più entusiasmante è stata la partecipazione in gruppo. La corsa è uno sport individuale, ma per raggiungere i nostri obiettivi è fondamentale vivere questo sport in gruppo e divertirsi con tutti gli amici podisti.”

Ha risposto da Roma, fra 13372 arrivati il vittoriese Sergio Naselli, 193esimo con 2,55’40’’, seguito da Orazio Firrincieli con 2,59’55, Salvatore Gianchino con 3,04’12’’, Giovanni Dezio con 3,09’29’’ e Giovanni Sanzone con 3,16’07’’.

Nello stesso giorno in Sicilia si è svolto il quinto trofeo del mare – Bagheria Città delle Ville,  sulla distanza di 10 km. Per la No al Doping hanno corso Vincenzo Azzollini con 41’30’’ e Giuseppe Fanara con 44’00’’.

È stata una domenica ancora una volta ricca di sport ed emozioni in cui la No al Doping è riuscita ad essere presente, con tutti i suoi atleti, nelle varie manifestazioni podistiche ormai distribuite in tutta Italia. Ragusa intanto si prepara ad ospitare il Vivicittà, nella sua edizione numero 34, con un primo appuntamento giovedì 6 aprile, per l’edizione Vivicittà porte aperte che coinvolge con una gara podistica i carcerati di contrada Pendente e domenica 9 la gara ufficiale che si snoderà fra le vie del centro con tre giri che attraversano i tre ponti ragusani. Tutti appuntamenti da non perdere per vivere insieme, nel segno dell’amicizia e dello sport, i sani valori della lealtà sportiva.

 

03/04/2017 – ASD No a Doping e alla Droga – Ibl